18 marzo 2018 - Ravenna, Sport

Conad Olimpia Teodora sconfitta dal Club Italia

Il match finisce 3 set a 1

Sida contro il Club Italia Crai per la Conad Olimpia Teodora: hanno la meglio le azzurre. Al Centro Federale “Donato Pavesi” di Milano coach Simone Angelini schiera per la Conad Ravenna il sestetto iniziale delle ultime partite vittoriose contro Cuneo e Soverato con in attacco capitan Bacchi e Aluigi, Kajalina opposto, al centro Menghi e Washington, al palleggio Scacchetti, libero Paris.
Dal lato opposto del taraflex rosa coach Bellano dispone in campo Omoruyi e Pietrini sulle bande, Nwakalor opposto, Fahr e Lubian centrali, Morello in regia e De Bortoli libero.

Parte alla battuta Club Italia con Morello e Menghi mette fuori la sua prima fast. I seguenti due attacchi delle padrone di casa non stanno in campo, Sara Menghi si rifa immediatamente e schianta a terra una palla imprendibile e Scacchetti trova un punto critico nella difesa di Club Italia, portando Ravenna sul punteggio di 1 a 4. La partenza è positiva per le ragazze di coach Angelini che appaiono molto concentrate e determinate. Tanti errori in attacco delle azzurre di Bellano e un ace di Kayalina alimentano il vantaggio delle romagnole (4-9). Le giovani promesse non demordono e si riportano a una lunghezza di scarto (9-10), costringendo Simone Angelini a chiamare il time out. Alla ripresa del gioco si procede in equilibrio. Club Italia riporta il match in parità (13-13) e poi supera. Questa volta è Ravenna a dover inseguire e a riportare il set a differenza zero (15-15). Si procede punto a punto ma quando le azzurre allungano (21-19) Angelini chiama la seconda sospensione. Capitan Bacchi e Washington riportano la parità in campo (23-23), ma nel finale un errore in battuta di Ravenna e un attacco di capitan Lubian regalano il primo set alle padrone di casa.

La seconda frazione ha inizio con un break di 4 a 0 per le azzurre. Dopo l'infortunio, dovuto a uno scontro di gioco, di Rachele Morello che viene sostituita da Alice Turco, Ravenna a muro realizza il primo punto del set. Le fasi successive vedono le romagnole sotto di 6 punti (10-4). Angelini cambia Aluigi con D'odorico, ex Club Italia, ma la situazione non cambia. Le azzurre amministrano e incrementano il vantaggio (13-6). Dopo la sospensione del gioco richiesta da coach Angelini, Club Italia non ha cedimenti e accresce il proprio vantaggio a 8 punti (17-9). Una timida riscossa delle ravennati con due punti delle centrali Menghi e Washington assottigliano il vantaggio delle padrone di casa a 4 lunghezze. Coach Bellano chiama la sospensione e alla ripresa Washington mette a segno un ace (18-15). Si entra nella fasi finali del set senza grosse emozioni. Club Italia riporta a 6 punti il vantaggio e conclude senza difficoltà sul punteggio di 25 a 18.

Nel terzo periodo Ravenna ha un ottimo e si porta avanti sul 2 a 4. Club Italia ritrova la parità (4-4) ma Ravenna reagisce e sigla l'ottavo punto con Washington (5-8). Dopo le difficoltà incontrate nel secondo set Ravenna ha ritrovato gioco e concentrazione e alimenta il vantaggio (6-10). In questa fase capitan Bacchi e compagne sfruttano gli errori delle avversarie per cercare la fuga (7-12). Club Italia tuttavia non è avversario facile e non molla. Sul 13 a 15 coach Angelini chiama a sé le sue ragazze per infondere la giusta convinzione e cercare di portare a casa il terzo set. Un punto contestato dalle padrone di casa porta a 5 il vantaggio di Ravenna (14-19). Una bella diagonale di D'odorico e un errore in attacco delle azzurre porta Ravenna alle battute finali del set con un vantaggio di 7 lunghezze (15-22). Alle romagnole non resta altro che amministrare e guadagnarsi il diritto a giocare il quarto set. La terza frazione si conclude con due punti di capitan Bacchi e una diagonale di Kayalina (19-25).

Estremamente importante diventa il risultato del quarto set che le padrone di casa affrontano con grande grinta (5-2). Ma Ravenna c'è e ritrova la parità (6-6). La tensione in campo è palpabile, la partita è molto sentita da entrambe le parti. Si procede in equilibrio fino all'11 pari poi le azzurre realizzano un importante break di due punti (13-11) e coach Angelini ferma il gioco. La parte centrale del set vede il Club Italia allungare e, sul 17 a 12, Angelini chiama di nuovo l'opportuna sospensione. Si riprende a giocare con Ravenna che non riesce a fermare gli attacchi delle padrone di casa (19-13). E' ancora una volta Lucia Bacchi a chiamare le compagne alla carica. Con un suo attacco formidabile, un errore delle azzurre e un muro della capitana, Ravenna si riporta sotto (19-16). Errore in attacco e invasione di Club Italia e si va sul 20 a 18. Le battute finali sono caratterizzate da errori da un lato e dell'altro. Ciò nonostante Club Italia mantiene concretezza e conquista 5 match point (24-19). Ne spreca 2 ma non fallisce il terzo che sigla la capitana Marina Lubian con un fendente imprendibile. 

LA DICHIARAZIONE
Al termine della partita Simone Angelini, coach della Conad Olimpia Teodora Ravenna ha dichiarato: "Sapevamo che loro avrebbero spinto a mille e quando c'è chi spinge a mille capita di fare un po' di errori in più da una parte e dall'altra. Club Italia è una squadra molto fisica e quando i suoi meccanismi funzionano diventa complicato affrontarla. Siamo stati bravi nel primo set a partire concentrati anche se nel finale poi ci sono scappate via con una prova di forza con attacchi alti sopra il nostro muro. Nel secondo set sono partite bene e ci hanno messo sotto con facilità. Nel terzo set hanno avuto qualche giro a vuoto iniziale e noi siamo stati a +5, un vantaggio che ci ha dato tranquillità e convinzione. Il quarto set ha avuto più o meno lo stesso andamento del terzo ma a parti invertite. Il mio rammarico è proprio in questo quarto set in cui potevamo cercare di fare qualcosa in più tra muro difesa e contrattacco. Se avessimo avuto un po' più di freddezza nella fase centrale del set avremmo potuto agganciarle e fare un po' di pressione in più. In definitiva non siamo stati così bravi a metterli in difficoltà. Ora però dobbiamo pensare a Orvieto, dimenticando in fretta questa sconfitta. Domani riposiamo e da lunedì ci buttiamo anima e corpo sulla prossima partita". 

CLUB ITALIA CRAI - CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: 3-1 (25-23, 25-18, 19-25, 25-21)
Durata set: 24‘, 28’, 22‘, 25'; tot. 109‘
Arbitri: Denis Serafin e Alessandro Rossi.CLUB ITALIA CRAI
Malual, Morello 1, Lubian 11, Cortella, Pietrini 20, Omoruyi 10, De Bortoli (L), Turco, Fahr 12, Nwakalor 13, Mangani, Bulovic 1.
N.e.: Fucka, Tonello (L).
All.: Massimo Bellano.
Vice all.: Michele Fanni.
Muri 8, ace 3, battute sbagliate 12, errori ricez. 4, ricez. pos 59%, ricez. perf 46%, errori attacco 21, attacco 43%.

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA
Bacchi 11, Paris (L), Washington 9, D’odorico 8, Aluigi 3, Scacchetti 4, Menghi 9, Panetoni, Kajalina 5.
N.e: Ceroni, Vallicelli.
All.: Simone Angelini.
Vice all.: Moris Meloni.
Muri 7, ace 6, battute sbagliate 8, errori ricez. 3, ricez. pos 51%, ricez. perf 32%, errori attacco 11, attacco 34%.

PROSSIMO TURNO DI CAMPIONATO
Mercoledì 21 marzo, alle ore 20.30, per la quattordicesima giornata del girone d’andata del Campionato Italiano di Pallavolo Femminile di Serie A2, la Conad Olimpia Teodora Ravenna ospiterà al PalaCosta la Zambelli Orvieto.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.