11 maggio 2018 - Ravenna, Cronaca

Violenza di genere e bullismo, la Polizia incontra gli studenti

Alla scuola media Don Minzoni

Prosegue l’attività della Polizia di Stato, con il coordinamento della Direzione Centrale Anticrimine del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, nell’ambito della campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere.

Nella convinzione che una nuova cultura di genere, legata alla consapevolezza dei mezzi legali ed assistenziali a disposizione delle ragazze e delle donne, debba essere affermata anche in ambito scolastico, ieri mattina, presso la Scuola Media Don Minzoni dell’Istituto Comprensivo San Biagio di via Cicognani a Ravenna, il personale della Divisione Anticrimine ha incontrato un gruppo di studenti, ai quali sono stati rappresentati anche gli aspetti della violenza di genere più strettamente collegati all’emarginazione giovanile ed all’uso dei social network. In particolare, nell’ambito del progetto “Questo non è Amore”, relativo alle tematiche della violenza di genere, è stato affrontato il tema del bullismo e del cyberbullismo anche alla luce della normativa del 2017.

All’incontro, a cui hanno assistito anche il Dirigente Scolastico ed il corpo decenti dell’Istituto, hanno partecipato gli studenti delle classi 2^ e 3^ ed ha suscitato molto interesse da parte degli adolescenti con un consistente interscambio di informazioni.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.