12 giugno 2018 - Ravenna, Cronaca, Economia & Lavoro

Ravenna Holding: confermato Carlo Pezzi, Bruna Baldassarri presidente delle Farmacie

Le designazioni del sindaco De Pascale

Il sindaco illustra le designazioni per Ravenna Holding. “Ho provveduto a designare i miei rappresentanti per il nuovo cda di Ravenna Holding prossimo alla scadenza", commenta Michele de Pascale Ringrazio l’attuale presidente e amministratore delegato per la disponibilità a proseguire il lavoro, in virtù degli ottimi risultati conseguiti e degli importanti progetti in cantiere, che possono consentire ulteriori evoluzioni e razionalizzazioni al nostro modello. Carlo Pezzi vanta una esperienza specifica e approfondita nella gestione di Società con partecipazioni pubbliche".

"Per completare le mie designazioni per il consiglio di amministrazione di Ravenna Holding ho scelto - continua il sindaco -  Isotta Farina e Stefano Ravaglia, confermando i rappresentanti del Comune di Ravenna, che insieme garantiscono una composizione del cda completa e qualificata, in grado di assicurare i risultati molto positivi di questi anni.

Ravenna Farmacie rappresenta un’eccellenza nel panorama nazionale in quanto a gestione di farmacie comunali, offre servizi di alta qualità in tutto il territorio comunale intervenendo anche in zone dove il mercato faticherebbe a garantire quantità e qualità dei servizi. Nei prossimi anni alla sua presidenza potrà vantare una professionalità di assoluto prestigio, la dottoressa Bruna Baldassarri, che è stata uno dei più importanti dirigenti della sanità regionale degli ultimi anni, da poco in pensione ha offerto la sua disponibilità a svolgere questo ruolo a titolo gratuito e sono certo che potrà dare un contributo determinante a tutto il sistema farmaceutico del nostro territorio, ma anche regionale.

Il ruolo delle nostre società si è ampliato negli ultimi anni e vogliamo andare sempre avanti nei processi virtuosi di razionalizzazione e valorizzazione delle partecipazioni pubbliche. Per inquadrare la dimensione e l’importanza del gruppo Ravenna Holding si veda il report dell’Area Studi Mediobanca sulla “Economia e finanza delle principali società partecipate dai maggiori Enti Locali”. Emerge come la Holding di Ravenna sia una realtà tra le più importanti in Italia per valore delle partecipazioni, ponendo i soci della Holding, e in particolare il Comune di Ravenna al sesto posto nella classifica complessiva (quinto posto fra i Comuni); inoltre Ravenna Holding si presenta con risultati eccellenti in termini di dividendi garantiti strutturalmente agli azionisti.

I risultati conseguiti da Ravenna Holding Spa negli ultimi sei anni consolidano e confermano il buon andamento di tutte le società del gruppo, pur in un contesto economico di perdurante incertezza, e hanno consentito di incrementare progressivamente il livello dei dividendi con una media superiore ai 7,5 milioni all’anno. Anche il bilancio 2017 conferma risultati molto positivi, con 8,2 milioni di dividendi per i soci.

Il modello della Holding si è dimostrato efficace, anche in tema di razionalizzazione dei costi, e consente ai Comuni di ottenere importanti risorse ed erogare servizi ai cittadini.

A Ravenna non abbiamo aspettato le varie leggi di cosiddetta spending review per efficentare i costi, razionalizzando e riducendo tra l’altro il numero delle società e degli amministratori, e impostando da tempo un lavoro di valorizzazione del patrimonio pubblico.

Si sono poste recentemente le basi per altri progetti di lungo respiro che potranno far evolvere il quadro verso una ulteriore razionalizzazione (riguardano le reti idriche da conferire Romagna Acque, le farmacie comunali, il trasporto pubblico), migliorando servizi e investimenti. Parliamo di progetti complessi che richiedono anni per essere realizzati e il giusto e qualificato presidio per essere portati a compimento, per poi garantire benefici significativi e per lungo tempo”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.