2 luglio 2018 - Ravenna, Cronaca, Politica

Autovelox fra Mirabilandia e Osteria, “Elevare il limite dai 50 ai 70 km/h”

L’interrogazione de La Pigna

In un Question Time che sarà discusso domani in sede di Consiglio comunale, il gruppo consiliare La Pigna interroga il sindaco “Sull’opportunità di elevare a 70 km/h il limite di velocità e di rifare il manto stradale nei pressi del nuovo autovelox, nella via che collega Mirabilandia con Osteria”

“Nelle scorse settimane é entrato in funzione il nuovo autovelox, posizionato nei pressi del parco divertimenti di Mirabilandia nella via che  collega la Standiana con la località di Osteria – spiega il gruppo attraverso Veronica Verlicchi. Dalle informazioni rilasciate dal Vice Sindaco Eugenio Fusignani il nuovo autovelox accerta le infrazioni, scattando le relative foto, ogni 7 minuti, per un totale di 200 contravvenzioni al giorno. Considerato che la strada nel quale è stato posizionato detto autovelox non ha mai presentato una sinistrosità elevata e che il limite dei 50 km/h é stato introdotto solamente a causa delle condizioni precarie del manto stradale (…) si interroga il Sindaco e la Giunta Municipale per sapere se non intenda procedere all’elevazione del limite di velocità da 50 km a 70 km nella strada che collega il parco giochi di Mirabilandia a Osteria, con contestuale ripristino del manto stradale nei punti vicino all’autovelox e nelle zone in cui si presenta in precarie condizioni”. 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.