3 agosto 2018 - Ravenna, Cronaca

Cuore e Territorio, “Il nostro impegno ora anche contro mafie e ludopatia”

Si parte subito con una campagna di utilità sociale

Il battito di Cuore e Territorio non si ferma mai e in agosto si prepara alle nuove iniziative che saranno impegno quotidiano da settembre in poi.

L’associazione no profit, che da più di un ventennio si occupa di prevenzione cardiologica sul territorio ravennate e che negli ultimi anni si dedica con passione anche alla prevenzione sociale, in particolare in ambito giovanile (droga, bullismo e cyberbullismo, violenza di genere), sta per affrontare due ulteriori problematiche sociali: mafie e ludopatia.

“Sono due ambiti estremamente delicati – spiega Giovanni Morgese, presidente di Cuore e Territorio – per i quali vogliamo contribuire a diffondere conoscenza e offrire – in particolar modo ai più giovani – strumenti di prevenzione”. Il metodo sarà quello già sperimentato dall’associazione e consolidato in altri contesti: non mancheranno, infatti, convegni aperti alla cittadinanza, laboratori nelle scuole, manifestazioni, flash mob, campagne. “Tutto ciò sarà possibile anche grazie alla collaborazione con esperti che sostengono il nostro lavoro – continua Morgese -. Insieme ad essi contribuiremo ad accendere i riflettori su due piaghe - fra l’altro in stretta connessione tra loro – ormai profondamente radicate anche nel nostro tessuto sociale”. E proprio la conoscenza e l'analisi delle mafie e della ludopatia saranno oggetto di due campagne pubblicitarie di utilità sociale, che l’associazione Cuore e Territorio, in collaborazione con Ravenna24ore.it, sta per lanciare sul territorio. Aspettando i tanti progetti in cantiere per i mesi che verranno.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.