10 agosto 2018 - Ravenna, Cronaca

Droga nel marsupio e nel casolare abbandonato, arrestato 34enne

L’operazione della Polizia

Nel pomeriggio dell’8 agosto, nell’ambito degli specifici servizi disposti dal Questore di Ravenna Dr. Rosario Russo, per il periodo estivo nelle zone balneari della provincia, la Polizia di Stato ha arrestato un 34enne cittadino marocchino, con numerosi precedenti penali per reati inerenti il patrimonio e gli stupefacenti, colto in flagranza di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina e hashish.

 

Il personale della Narcotici della Squadra Mobile impegnato nel servizio, all’esito in un breve pedinamento, controllava l’uomo non appena, proveniente dalla vicina pineta, si sedeva ai tavoli di un bar di uno stabilimento balneare.

 

La perquisizione del marsupio indossato dall’uomo consentiva di rinvenire grammi 6,5 di cocaina e grammi 28 di hashish, nonché la somma di 605 euro, verosimilmente provento dell’attività di spaccio di stupefacenti, oltre a quattro telefoni cellulari dei quali l’individuo non era in grado di giustificare la provenienza.

 

La successiva perquisizione locale del casolare abbandonato dove il 34enne ha trovato rifugio, permetteva di sequestrare altri due pezzi di hashish del peso complessivo di grammi 2,9, un bilancino elettronico di precisione e due ulteriori telefoni cellulari, anche questi di verosimile provenienza illecita.

 

Su disposizione del Pubblico Ministero di Turno, Dott.ssa Marilù Gattelli, l’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura, in attesa dell’udienza per direttissima che si celebrerà in mattinata.

 

Ieri mattina il Giudice Unico di Primo Grado, Dr.ssa Marini, dopo la convalida dell’arresto ha condannato il 34enne a due anni di reclusione ed euro 4000 di multa oltre a disporre la misura del divieto di dimora nella provincia di Ravenna.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.