10 settembre 2018 - Ravenna, Cronaca, Sport

Premiata la medaglia della Maratona di Ravenna, è la più bella d’Europa

Nel mondo battuta solo dalla Marina Usa

La medaglia più bella

Importantissimo riconoscimento per la «Maratona di Ravenna Città d’Arte» ottenuto nel corso del ventiduesimo Congresso Mondiale di AIMS, Association of International Marathons and Distance Races, svoltosi nelle ultime ore a Tallinn, in Estonia, in occasione dei festeggiamenti per i cento anni di indipendenza del paese.

Durante l’evento, che ha richiamato sul Mar Baltico i rappresentanti delle 474 maratone nel mondo affiliate AIMS, dei cinque Continenti, si è tenuto anche il contest denominato «AIMS Tshirt and Finishers Medal Award Competition» durante il quale sono state messe a confronto fra loro tutte le maglie e le medaglie delle maratone internazionali con l’intento di premiare le più significative.

E mentre nella classifica delle migliori tshirt il primo posto è andato alla Maratona polacca di Poznam, seguita da quella di Ottawa in Canada e da Valencia per la Spagna, nel contest riservato alle medaglie è giunta una testimonianza di grande apprezzamento che rende orgogliosa tutta Ravenna Runners Club, società organizzatrice della nostra Maratona, ma anche l’intera città ed il territorio romagnolo.

L’autore della medaglia vincitrice

La splendida medaglia realizzata a mano nei laboratori ravennati di Annafietta è stata infatti giudicata da tutti i delegati presenti e dai giudici incaricati come la più bella d’Europa, seconda nel mondo solamente a quella riservata ai finisher della US Marine Corps Marathon di Washington, realizzata con l’apporto ed il layout della Marina Militare degli Stati Uniti d’America. Terzo posto, nella classifica mondiale delle medaglie, per Wuxi, città cinese della provincia dello Jiangsu.

Un grande risultato ed un riconoscimento che rimarrà nei ricordi per quello che da sempre è ritenuto un autentico gioiello pienamente rappresentativo delle eccellenze e della storia di Ravenna. Un successo internazionale quindi per l’ottava meraviglia di Annafietta, dato che per l’ottavo anno consecutivo l’artista ravennate ha realizzato la medaglia della Maratona di Ravenna nel suo laboratorio a due passi dalla Basilica di San Vitale. Tra i segni distintivi da sottolineare, la medaglia di dimensioni maggiori, quella riservata ai maratoneti della 42km, ha incastonato nel centro un tassello di metallo con XX inciso, ad evidenziare il traguardo della 20esima edizione.

La grande vetrina mondiale

«È con grande soddisfazione ed orgoglio – dice Stefano Righini, presidente di Ravenna Runners Club – che abbiamo ricevuto questo premio. Un riconoscimento che ha un grandissimo valore se si considera che in questi giorni a Tallinn erano rappresentate tutte le migliori maratone al mondo e che ci siamo confrontati con realtà ben più grandi e strutturate della nostra. Portare il nome di Ravenna in questo ambito è certamente impegnativo ed abbiamo colto l’occasione per acquisire nozioni, spunti ed idee da mettere poi in pratica durante le nostre manifestazioni. Il premio alla medaglia, definita la più bella d’Europa e nel mondo seconda solo a Washington, ci spinge a migliorarci ancora. È uno stimolo a guardare avanti con ottimismo».

Un pizzico di rammarico per la mancata vittoria mondiale, ma anche la consapevolezza di un traguardo inimmaginabile fino a pochi anni fa: «Non dimentichiamo che a Tallinn erano rappresentate 447 Maratone. Grazie al risultato di oggi – prosegue 

ancora Righini – tutti sanno dov’è Ravenna, cos’è Ravenna e cosa riesce a fare il fantastico gruppo di Ravenna Runners Club a Ravenna. Questa volta l’Italia nel mondo è stata Ravenna. È una sensazione straordinaria e tutto ciò avrà ripercussioni positive anche sull’aspetto turistico e promozionale della nostra città. Quella di Tallinn è stata una grande vetrina mondiale per noi».

La medaglia e la tshirt JOMA della 20esima edizione della «Maratona di Ravenna Città d’Arte», in programma Domenica 11 Novembre, saranno esposte dai prossimi giorni allo Stadio Olimpico di Berlino nel «Marathoneum», il museo allestito da AIMS nell’ambito della stessa Maratona di Berlino del 16 Settembre.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.