1 ottobre 2018 - Ravenna, Sport

Prima vittoria per il Ravenna FC, battuto il nuovo Monza di Berlusconi

Al Benelli presente Galliani con Sacchi e Casini, ma i giallorossi trionfano meritatamente per 1-0

La partita

Arriva grazie alla rete di Galuppini in apertura di ripresa il primo successo in campionato del Ravenna FC, che nelle prime tre giornate, pur esprimendo un buon calcio, aveva raccolto appena un punto.

Contro il Monza primo della classe e pronto a pensare in grande dopo l’acquisizione della società da parte dell’ex patron del Milan Silvio Berlusconi, i giallorossi rispettano le indicazioni di Mister Foschi, che nel pre partita aveva chiesto più cattiveria agonistica, e regalano così la prima gioia al pubblico del Benelli.

Delusione invece per Adriano Galliani, presente allo stadio di Ravenna accompagnato da Arrigo Sacchi e dall’ex Presidente della Camera Pierferdinando Casini.

Primo tempo

In apertura di partita gli ospiti trovano un’ottima occasione con Reginaldo lanciato a rete, ma Venturi si conferma come sempre impeccabile e sventa in angolo. Con il passare dei minuti è però il Ravenna a guadagnare campo e al 16’ Maleh impegna il portiere avversario Liverani di testa. Due minuti più tardi è invece Bresciani a rendersi pericoloso su perfetta assistenza di Nocciolini.

Appena dopo metà primo tempo il Monza perde Guidetti per infortunio, mentre il tema del match non cambia e sono i giallorossi a sfiorare il vantaggio con Galuppini, il cui destro finisce di poco a lato. L’episodio che cambia la partita arriva al 44’, quando il neo entrato Galli, già ammonito, stende Nocciolini e viene espulso, lasciando gli ospiti in inferiorità numerica prima che entrambe le squadre rientrino negli spogliatoi per l’intervallo.

Secondo tempo

La ripresa comincia nel migliore dei modi per il Ravenna, che trova subito il vantaggio grazie a Galuppini, bravo a insaccare il cross di Nocciolini. I padroni di casa non allentano la pressione e sfiorano il raddoppio dopo due minuti con una girata dello stesso ex Parma.

I lombardi soffrono l’inferiorità numerica e non creano grattacapi alla difesa giallorossa, mentre al 34’ è il Ravenna a creare un’altra grande occasione con Magrassi che fallisce il raddoppio da distanza ravvicinata. Negli ultimi minuti il Monza alza il baricentro, ma non trova l’occasione per pareggiare e i padroni di casa conquistano così i primi tre punti del campionato, salendo a quota 4 in classifica.

Il commento

In sala stampa si presenta un Mitser Foschi soddisfatto dei suoi ragazzi: “Abbiamo messo quello che ci mancava, quella grinta e voglia di lottare su ogni pallone che ci ha permesso di portare a casa il risultato. Questo deve essere il punto di partenza, abbiamo abbinato alla prestazione anche della qualità, ci siamo proposti ed abbiamo avuto i presupposti anche per trovare il raddoppio”.

L’allenatore ricorda infine come: “Al di là della classifica, avere vinto contro un avversario importante, in una partita dove sembravamo la vittima sacrificale, ci da fiducia, ci da forza e morale. I ragazzi non vedevano l’ora di andare a festeggiare sotto la curva, hanno raccolto quello che volevano”

Il tabellino

Ravenna Football Club 1913 - Monza: 1-0

Ravenna Football Club 1913: Venturi, Eleuteri, Pellizzari, Maleh, Galuppini (32' st Sabba), Nocciolini (22' st Magrassi), Selleri, Lelj, Bresciani (22' st Barzaghi), Jidayi, Papa. A disp.: Spurio, Sangiorgi, Martorelli, Scatozza, Raffini, Siani, Trovade, Dradi. All.: Luciano Foschi.

Monza: Liverani, Riva, Origlio, Guidetti (24' pt Galli), Cori (35' st Jefferson), D'Errico, Reginaldo (1' st Palesi), Barba (19' st Ceccarelli), Caverzasi, Adorni, Giudici (19' st Giorno). A disp.: Sommariva, Brero, Tomaselli, Brignoli, Negro, Tentardini, Andreoli.

Marcatori: 1' st Galuppini.

Note: Ammoniti: Eleuteri, Giudici, Palesi. Espulsi: Galli al 44' pt.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.