4 ottobre 2018 - Ravenna, Cronaca

Detenzione abusiva di fucili e cartucce

Ispezione degli agenti della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura di Ravenna

L'ispezione

La Polizia di Stato ha indagato in stato di libertà un 59enne italiano per i reati di detenzione abusiva di armi, omessa custodia e omessa denuncia di modifica del luogo di detenzione delle armi. Nell’ambito delle attività volte a garantire la sicurezza pubblica, proseguono i controlli disposti dal Questore di Ravenna per verificare la corretta detenzione delle armi legittimamente possedute da privati cittadini.

Ieri mattina, 3 ottobre, agenti della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura hanno effettuato un’ispezione presso una abitazione del centro cittadino.

All’interno della camera da letto i poliziotti hanno rinvenuto un fucile cal. 12, che si trovava riposto all’interno di una custodia di stoffa, in violazione delle norme di sicurezza e degli obblighi di legge sulla custodia delle armi da sparo. Inoltre, il fucile, di proprietà del 59enne, secondo i dati in possesso degli agenti risultava detenuto presso un altro domicilio.

La denuncia

Nella stanza adiacente la camera da letto, all’interno di un baule, i poliziotti hanno rinvenuto 35 cartucce cal. 12 e una carabina ad aria compressa cal. 4,5. Dai controlli effettuati in Banca Dati Interforze è emerso che l’arma non è mai stata denunciata.

Pertanto, armi e munizioni sono state sequestrate e il 59enne è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018