22 ottobre 2018 - Ravenna, Cronaca

Mare in burrasca, tre naufraghi salvati

Grazie alla prontezza e all’efficienza della Capitaneria di Porto di Ravenna

Il salvataggio

Sono stati salvati ieri, grazie all’intervento della Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Ravenna, tre diportisti, di cui uno adolescente, che si trovavano in condizioni di estrema difficoltà in quanto, a causa del mare in burrasca e delle pessime condizioni metereologiche, non riuscivano a destreggiarsi fra le acque.

La segnalazione

Ieri, domenica 21 ottobre, alle ore 14:45 la Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Ravenna ha ricevuto una segnalazione telefonica tramite il numero blu d’emergenza 1530, riguardante la presenza di un piccolo natante da diporto di circa 5 metri con tre persone a bordo di nazionalità italiana, di cui due adulti e un adolescente che, a seguito di un avaria al motore avvenuta nel tratto di mare antistante Porto Garibaldi, era in estrema difficoltà con pericolo per le persone a bordo.

Intervento immediato

Tempestivamente, considerate le condizioni metereologiche proibitive, stato del mare 5 e vento di 40 nodi da est, hanno disposto l’immediato intervento della dipendente motovedetta cp 328 la quale si è diretta nella zona segnalata per iniziare le operazioni di ricerca.

Allerta

Dato che una prima perlustrazione ha dato esito negativo si procedeva ad è allertato per un eventuale impiego anche un aeromobile ad ala rotante dei vigili del fuoco il cui intervento, fortunatamente, non si è però reso necessario. 

Avvistamento

Dopo accurate ricerche effettuate sotto costa in condizioni di mare molto agitato, è stata  intercettata l’unità in difficoltà e accertate le buone condizioni di salute degli occupanti, hanno proceduto al trasferimento dei tre diportisti sulla motovedetta di soccorso cp328.

Il recupero

Le operazioni di recupero, avvenute all’interno di acque ristrette, trovandosi l’unità da diporto all’interno di un impianto di miticoltura, sono state particolarmente difficoltose a causa delle condizioni metereologiche decisamente avverse ma, grazie alla prontezza e all’efficienza del personale impiegato nelle operazioni di soccorso, i naufraghi sono stati tratti tutti in salvo.

Cure e dimissioni

Successivamente i malcapitati sono stati sbarcati nel Porto di Ravenna ed affidati al personale del 118 per le eventuali prime cure del caso, ed una volta accertate le buone condizioni sono stati dimessi dal personale sanitario del 118.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018