30 ottobre 2018 - Ravenna, Cronaca

Ravegnana, impegno massimo delle istituzioni per la riapertura

Nel frattempo ecco i percorsi alternativi e il trasporto pubblico locale

La gestione dei lavori

Un Tavolo tecnico e un Comitato operativo per la viabilità, entrambi istituiti dalla Prefettura presso il Comune di Ravenna per gestire i lavori e il sistema viario alternativo alla Ravegnana, a seguito del crollo parziale della chiusa di San Bartolo, si riuniranno in settimana per individuare le migliori soluzioni di intervento.

Esigenze

Le due esigenze primarie – afferma il sindaco Michele de Pascale - sono la tutela dell'incolumità pubblica e le indagini. Immediatamente dopo viene il ripristino della mobilità su una strada che rappresenta l’unico vero collegamento fra due capoluoghi di provincia. Una strada fondamentale per l’economia e per la vita di migliaia di persone. In questo senso abbiamo chiesto il massimo della solerzia ad Anas e alla Regione per realizzare gli interventi nel minor tempo possibile. Siamo consapevoli che la necessità molto probabile di rifacimento dell’argine, per garantire il massimo della sicurezza, non è un lavoro di poco conto, ma siamo certi che tutti gli sforzi sono rivolti perché si svolga nel minor tempo possibile”.

Tavolo tecnico

Il Tavolo tecnico, di cui faranno parte Comune, Anas e Agenzia per la sicurezza territoriale e la protezione civile, avrà il compito di individuare le soluzioni tecniche più efficaci, avendo come primo obiettivo la sicurezza e la buona riuscita dei lavori di ripristino di una situazione molto compromessa e che non si prevede di rapida soluzione.

Comitato operativo per la viabilità

Nel Cov (Comitato operativo per la viabilità), coordinato dal comandante della Polizia municipale Andrea Giacomini sotto l’egida della Prefettura, saranno coinvolti per la parte statale Anas e Polizia stradale, per Provincia e Comune i rispettivi uffici tecnici, Polizia provinciale e Polizia municipale. Il compito sarà quello di elaborare piani di viabilità adeguati e monitorare di volta in volta gli andamenti dei flussi di traffico e apportare le dovute modifiche in caso di criticità.

Attuali percorsi alternativi

I veicoli che provengono da Forlì diretti verso Ravenna vengono fatti deviare a Ghibullo con direzione Ragone, S.Pancrazio, Russi, Ravenna, percorrendo la strada provinciale 5.

Altra alternativa: all'altezza di Ghibullo, sempre provenendo da Forlì, svoltare a destra verso Gambellara percorrendo la strada provinciale 3, proseguire per S. Pietro in VIncoli e percorrere la via del Sale fino a S. Pietro in Campiano; giunti all'intersezione con via Cella voltare a sinistra e proseguire fino a San Bartolo, Madonna dell'Albero, Ravenna; oppure proseguire verso San Zaccaria fino a svoltare a sinistra sulla via Dismano direzione Ravenna.

Per i mezzi pesanti: percorso privilegiato E45 fino alla statale 16.

Per raggiungere Forlì da Ravenna percorrere la via Dismano direzione Cesena fino all'abitato di Casemurate e all'intersezione con la strada provinciale 2 Cervese svoltare a destra in direzione Forlì.

Trasporto pubblico locale

Per i cittadini di Longana e Ghibullo è attivo un servizio di trasporto pubblico alternativo.

Le corse partono da Ghibullo con direzione Ravenna-piazza Caduti alle 7.08, 8.13, 9.58, 12.13, 15.48, 17.33; e da Ravenna-piazza Caduti con direzione Ghibullo alle 8.50, 11.00, 12.35, 13.25, 14.15, 16.25, 18.35.

 

Per saperne di più leggi anche:

25/10/18 http://www.ravenna24ore.it/news/ravenna/0083241-temporalmente-chiusa-ravegnana

26/10/18 http://www.ravenna24ore.it/news/ravenna/0083251-crollo-san-bartolo-dopo-tragedia-ravegnana-ancora-chiusa

27/10/18 http://www.ravenna24ore.it/news/ravenna/0083260-crollo-chiusa-san-bartolo-al-lavori-messa-sicurezza​

27/10/18 http://www.ravenna24ore.it/news/ravenna/0083268-frana-alla-chiusa-sbartolo-modifiche-alla-viabilita

30/10/18 http://www.ravenna24ore.it/news/ravenna/0083295-ravegnana-breve-verra-riaperta-sicurezza​

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.