8 novembre 2018 - Ravenna, Cronaca

Denunciato pregiudicato ravennate

Nel marsupio aveva delle tenaglie senza giustificazione

La denuncia 

La Polizia di Stato ha denunciato un uomo 46enneravennate, perché responsabile del reato di porto ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli

​Ieri pomeriggio, il personale della Sezione Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Ravenna, coadiuvato del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna e dalla Polizia Municipale di Ravenna nell’ambito di programmate attività di vigilanza e controllo del centro città, predisposte dal Questore dr. Rosario Eugenio Russo, ha effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio che ha portato all’identificazione di 40 persone, di cui 12 di origine straniera, ed al controllo di 72 veicoli.

​Nel corso dell’attività di prevenzione, in via Tommaso Gulli, gli agenti hanno notato, alla fermata dell’autobus della linea 121, un uomo che alla vista della Polizia si è girato di spalle effettuando anomali movimenti all’altezza della cinta.

​Sottoposto ad identificazione l’uomo, nel consegnare agli agenti la propria carta d’identità ha cercato di liberarsi del proprio marsupio tentando di occultarlo dietro la schiena.

​In considerazione di ciò l’uomo è stato condotto in Questura per essere sottoposto a perquisizione personale in seguito alla quale i poliziotti hanno rinvenuto, all’interno del marsupio, un paio di tenaglie da fabbro per le quali non era in grado di giustificare il possesso.

Tag: denunciato

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018