20 novembre 2018 - Ravenna, Marina di Ravenna, Politica

“Indagare sull’omicidio colposo del Centro di Ricerche Ambientali”

Lista per Ravenna denuncia danni economici di milioni di euro

Nei giorni scorsi il Comune ha annunciato il rilancio del Centro di Ricerche Ambientali di Marina di Ravenna in collaborazione con l’Università, ma ora arriva la denuncia di Lista per Ravenna, che ha sottoposto al consiglio comunale un emendamento in cui viene chiesto di indagare sulla transazione del centro.

La storia

Come segnala una nota diffusa dal capogruppo di LpR Alvaro Ancisi, il terreno in cui sorge il Centro di Ricerche Ambientali e l’area pinetale annessa fu concesso dal Comune a Raul Gardini con un contratto che obbligala la proprietà del Centro ad attrezzarlo e adibirlo a ricerche avanzate nei campi chimico, biologico, informatico e di scienze della terra, oltre che a svolgere un’intensa collaborazione con la facoltà di scienze ambientali dell’Università di Ravenna a supporto delle sue attività di tirocinio e formazione degli studenti.

Ancisi sottolinea che anche dopo la fine dell’impero Ferruzzi, fino al 2004 l’accordo è stato discretamente rispettato, ma negli anni successivi il Centro è stato ceduto alla società Fenice e ridotto “ad un banale laboratorio di analisi”, causando un danno economico gravissimo alla città. Lista per Ravenna ricorda di aver denunciato più volte il problema, già prima che nel 2010 cominciasse il definitivo declino del Centro, conclusosi nel 2015 con il fallimento della società.

La denuncia

LpR contesta quindi, oltre al danno plurimilionario causato dalla violazione del contratto, il fatto che il Comune avrebbe potuto riprendersi il terreno con il Centro almeno 10 anni fa gratis a causa di tale violazione, mentre oggi lo recupera pagando 150mila euro alla Curatela fallimentare.

Utilizzando la testimonianza del prof. Roberto Serra, ex direttore del Centro tra la primavera del 1995 e la fine dell'estate del 2004 e ora docente universitario, Ancisi ha quindi sottoposto un emendamento che richiede un’indagine interna sulla vicenda.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018