26 novembre 2018 - Ravenna, Cronaca, Politica

“Il 60% degli autobus in circolazione a Ravenna è fuori norma”

La denuncia arriva da Lega Nord Romagna

Sono 213 gli autobus in circolazione nella provincia di Ravenna, ma di questi ben 123 sono di classe ambientale fuori norma o comunque non in linea con il piano regionale. Lo sostiene una nota della Lega Nord Romagna, che utilizza i dati forniti dalla giunta Bonaccini.

Nello specifico sono 57 gli autobus Euro3, 26 quelli Euro2, 37 gli Euro1 e 3 Euro0. Dei restanti, 144 sono diesel, 67 a metano e 2 gli elettrici.

“Si tratta – spiega il consigliere regionale Massimiliano Pompignoli – di alimentazioni e classi ambientali fortemente inquinanti e di veicoli di grossa taglia le cui emissioni di PM10 sforano ampiamente i limiti prestabiliti nel Pair2020”.

La Lega contesta quindi il fatto che, nonostante questi mezzi circolino in deroga al Pair, si incoraggi l’utilizzo del trasporto pubblico per abbattere le emissioni nocive, quando la maggior parte degli autobus è fortemente inquinante.

“È chiaro a questo punto – conclude la nota il segretario prov.le della Lega di Ravenna, Samantha Gardin – che non c’è traccia, perlomeno nel nostro bacino, di quel rinnovo del parco mezzi del trasporto pubblico locale, messo nero su bianco dalla Regione Emilia Romagna nel Pair2020, e che garantirebbe, anche nella nostra provincia, la circolazione di autobus più ecologici”. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.