3 dicembre 2018 - Ravenna, Economia & Lavoro

Edison e PIR insieme per la realizzazione di un deposito al porto di Ravenna

Investimento da 100 milioni di euro con la costituzione di Depositi Italiani GNL

L’annuncio è arrivato nei giorni scorsi dalle stesse due società: Edison e PIR hanno costituito una nuova azienda, Depositi Italiani GNL, che realizzerà al Porto di Ravenna un deposito di stoccaggio di GNL. L’investimento previsto ammonta a 100 milioni di euro e il deposito, che avrà capacità di 20.000 metri cubi di GNL e una movimentazione annua prevista di oltre 1 milione di metri cubi di gas liquido, dovrebbe entrare in esercizio nel 2021.

Con il deposito, Edison avvia in Italia la prima catena logistica integrata di GNL small scale, ovvero impianti di gas naturale liquefatto su piccola scala, sviluppando un piano di sviluppo di mobilità sostenibile nel settore del trasporto sia terrestre sia marittimo. Il progetto contribuirà inoltre anche a ridurre le emissioni di CO2 e di polveri, contribuendo a realizzare gli obietti fissati a livello europeo.

La nuova azienda

In qualità di proprietario dell’area di Porto Corsini e concessionario della banchina, il PIR, che controllerà il 51% di Depositi Italiani GNL, garantirà il diritto di superficie per l’uso dell’area e offrirà i servizi legati all’utilizzo della banchina e al ricevimento delle autobotti.

Edison, nella società per il restante 49%, ha invece sottoscritto un charter party agreement con l’armatore norvegese Knutsen OAS Shipping per la realizzazione e l’uso di una nave, con 30 mila metri cubi di capacità, che trasporterà il GNL ai depositi costieri e potrà caricare il GNL in tutti i terminali europei.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018