7 dicembre 2018 - Ravenna, Cronaca, Sport

Azzurra Calcio: “In gare di ragazzi maggiorenni occorrono direzioni più autorevoli”

I ravennati puntualizzano la loro posizione dopo la rissa nel match Juniores contro il Ronco

A oltre una settimana dall’episodio che ha visto terminare in rissa la partita del Campionato Juniores Regionale tra Ronco Edelweiss-Azzurra Romagna, in seguito alla quale il Giudice Sportivo ha inflitto pesanti squalifiche ai giocatori ospiti, la società ravennate è intervenuta con una nota per puntualizzare la situazione:

“Dopo aver letto e sentito tantissime opinioni sui fatti di Ronco della scorsa settimana – scrive l’Azzurra – che ha visto coinvolti in una rissa sul campo di calcio di Ronco di Forlì alcuni calciatori dell'Azzurra di Ravenna, sentiamo il dovere di puntualizzare alcuni aspetti del brutto episodio al fine di fare chiarezza e riportare la questione sui giusti equilibri .

Intanto si tiene a precisare che la Società Azzurra non intende sottovalutare e minimizzare il brutto episodio al punto di prendere le dovute responsabilità e di mettere in campo ogni opportuno accorgimento per evitare il ripetersi di atti sconvenienti.

L'Azzurra per tramite  del suo Presidente Aurelio Bravi appena appresa la notizia dei fatti di Ronco ha ritenuto doveroso ed opportuno chiedere scusa per il comportamento antisportivo e violento di alcuni suoi tesserati e ha annunciato provvedimenti disciplinari interni oltre quelli comminati dal Giudice Sportivo.

Detto questo però corre l'obbligo di puntualizzare alcuni aspetti e chiarire alcune situazioni per evitare un linciaggio mediatico che  è stato ad alta risonanza  nei confronti di una Società che per oltre 30 anni ha curato e con grandi risultati la crescita socio-sportiva di migliaia di ragazzi  oggi uomini inseriti nel contesto dell'intera città.

Si vuole innanzitutto precisare che vi è stato un chiaro errore di persona indicando nel Sig. Anniballi  l'allenatore della squadra in questione , mentre si è trattato di un mero scambio di persona.

Non esiste  rissa in cui si rendono protagonisti solo i componenti di un solo schieramento , altrimenti si dovrebbe parlare di aggressione, cosa non accaduta.

Qui però occorre chiamare a una maggiore attenzione gli organi dirigenti della FIGC e il Settore Arbitrale , componente della Federazione.

Chiunque sappia un po’ di calcio conosce perfettamente la cura nella designazione degli Arbitri a partire dalla Champions alle Leghe minori.

In gare di ragazzi maggiorenni occorrono direzioni più autorevoli e idonee al corretto svolgimento delle partite, posto che l'età dei contendenti è quella che viene definita " critica".

L'eco mediatico di questo brutto episodio non deve per nessuna ragione far passare in secondo piano i meriti e i sacrifici che per decenni hanno visto impegnati Dirigenti e volontari che hanno contribuito a far nascere e crescere una Società Sportiva come l'Azzurra che nel corso degli anni  si è resa protagonista di episodi sportivi e sociali di grande interesse , spesso ignorati , non divulgati. Su questi presupposti la Società Azzurra proseguirà la propria attività  con serietà e passione come sempre.”

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018