21 dicembre 2018 - Ravenna, Economia & Lavoro, Politica

Il ravennate Giorgio Graziani eletto nella Segreteria nazionale Cisl

Il sindacalista: “Sono orgoglioso della opportunità. La nostra vera forza è sempre stata la squadra”

È stato eletto a larghissima maggioranza nella Segreteria nazionale Cisl, guidata da Annmaria Furlan , Giorgio Graziani, ravennate che attualmente si trovava alla guida della Cisl Emilia Romagna dal gennaio del 2010.

Un grande riconoscimento per il 52enne sindacalista, che nel corso del mandato regionale ha contribuito alla crescita della Cisl Emilia Romagna e all’accorpamento condiviso dei territori (da dieci agli attuali cinque). Protagonista della firma del Patto per il lavoro sottoscritto tra Regione e parti sociali, in seguito all’elezione nazionale Graziani, così come prevede lo statuto della Cisl, lascerà entro il prossimo mese di gennaio la guida regionale del sindacato.

“Sono onorato - commenta il sindacalista - di entrare a far parte della grande squadra della Cisl nazionale e, soprattutto, di entrarci ora che è guidata da Anna Maria Furlan. Sono orgoglioso della opportunità che è stata offerta ancora una volta a un rappresentante dell’Emilia Romagna e spero di poter portare il mio contributo positivo, forte della sensibilità, della cultura, della tenacia che caratterizza la nostra terra”.

“Dal canto mio - prosegue Graziani - mi metterò subito a disposizione della struttura nazionale, sapendo che in Emilia-Romagna, vista la grande coesione che negli ultimi anni ha sempre caratterizzato il gruppo dirigente, non ci saranno problemi a condividere un progetto che individui un nuovo segretario generale in grado di guidare questa grande Cisl regionale ancora meglio di chi lo ha preceduto. La nostra vera forza è sempre stata la squadra”.

Tag: cisl

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.