31 dicembre 2018 - Ravenna, Sport

La Conad lotta fino al tie break, ma il derby è di S.G. Marignano

L’Olimpia Teodora chiude il 2018 con un punto

La Conad Ravenna chiude il 2018 con una sconfitta al tie break nel derby di S.G. Marignano. Le ragazze dell’Olimpia Teodora lottano fino alla fine e, nonostante l’infortunio patito da Aluigi, portano a casa un punto che permette loro di avvicinarsi a -5 dal quinto posto di Sassuolo.

La partita

 In un palasport caldo per il sentitissimo derby, entrambi gli allenatori scelgono i loro sestetti classici. Il primo allungo è delle padrone di casa, che si portano 7-3, ma l’Olimpia Teodora torna sotto sul 10-9. Purtroppo per le ospiti l’aggancio è solo temporaneo e S.G. Marignano vola sul 13-9 prime e sul 21-15 poi. Coach Caliendo prova la carta Vallicelli in regia e Ravenna infila un parziale di 0-4 che riapre i giochi sul 21-19, senza però riuscire a rovesciare il risultato finale, che premia le padrone di casa per 25-22.
Nel secondo set torna in campo Agrifoglio e il match resta in equilibrio fino al 9-10, quando Ravenna trova il primo vantaggio della serata. L’allungo decisivo stavolta è delle ospiti, che si portano 15-19 e, trascinate da Bacchi, chiudono il parziale con due punti di Aluigi per il 18-25.
La sfortuna si abbatte ancora sulla Conad in avvio di terzo set, con Aluigi costretta ad uscire in barella per un infortunio al piede. L’equilibrio viene rotto dai grandiosi salvataggi di Rocchi, che esaltano le ragazze ravennati e valgono la fuga ospite sul 10-15. Tre punti consecutivi di Gioli per il 10-18 sembrano essere decisivi, ma un blackout della Conad permette il clamoroso rientro alle padrone di casa, che trovano il pareggio a quota 20. La frazione si decide quindi al fotofinish, Mendaro annulla due set point, ma la Omag riesce a chiudere i conti per 27-25.
Bacchi, Mendaro e Torcolacci regalano il 4-7 alla Conad in avvio di quarto set. La cubana è super nella parte centrale del set e Ravenna mantiene il vantaggio sul 13-17, poi vola sul 15-23 grazie a un super parziale di 0-6. S.G.Marignano prova a ricucire, ma Gioli stoppa le velleità delle padrone di casa e l’Olimpia Teodora si porta a casa il set per 18-25, allungando la partita al tie break.
Nella quinta frazione la stanchezza colpisce le ragazze di Coach Caliendo e la Omag allunga subito sul 7-2. Capitan Bacchi prova a guidare le sue alla rimonta e dal 10-5 Ravenna torna sull’11-7, ma nella volata le padrone di casa sono più brillanti e si portano 14-7, chiudendo poi il tie break per 15-8 e la partita per 3-2.

La dichiarazione

Coach Nello Caliendo commenta il match: “Nel terzo set avevamo otto punti di vantaggio e non abbiamo chiuso. Questo significa che, essendo una costante, è un nostro limite perché se non bastano nemmeno otto punti di vantaggio per chiudere un set a favore, sicuramente il problema allora siamo noi. Di sicuro la fortuna non ci assiste. Oggi abbiamo avuto altri infortuni, Aluigi al tallone, poi Ubertini che è rimasta in campo anche se aveva un problema a un dito. È fuori dubbio dire che siamo competitivi perché lo dimostriamo giocandocela alla pari su ogni campo, ci manca quel qualcosa in più che sta nella fortuna, nell’attenzione, nel mettere a terra una palla decisiva, nel fare una difesa”.
“Sono le piccole cose che ci mancano – prosegue l’allenatore –, e che puntualmente ci stanno penalizzando. Assolutamente però non molliamo perché altrimenti non saremmo venuti qua a giocarci questo tipo di partita con una signora squadra. Mancano due partite e ancora non siamo fuori dai giochi. Ce le giocheremo col coltello tra i denti, stiamo facendo questo anche se non sempre arriva la vittoria. Tuttavia sono convinto che se continuiamo con questa determinazione e con la voglia di lottare potremo ancora dire la nostra”.

Il tabellino

Omag San Giovanni in Marignano – Conad Olimpia Teodora Ravenna 3-2 (25-22, 18-25, 27-25, 18-25, 15-8)
S.G.Marignano: Fairs 13, Battistoni, Pinali, Saguatti 13, Gibertini (L), Manfredini 23, Casprini 3, Gray 3, Caneva 3, Lualdi 14. N.e.: Mandrelli (L), Guasti. All.: Stefano Saja. Vice all.: Alessandro Zanchi.
Muri 11, ace 8, battute sbagliate 12, errori ricez. 0, ricez. pos 50%, ricez. perf 23%, errori attacco 15, attacco 33%.
Ravenna: Bacchi 11, Mendaro 23, Gioli 17, Torcolacci 10, Agrifoglio 3, Calisesi, Rocchi (L), Aluigi 5, Ubertini 4, Vallicelli. N.e: Fusaroli, Altini. All.: Nello Caliendo. Vice all.: Francesco Guarnieri.
Muri 17, ace 0, battute sbagliate 7, errori ricez 8, ricez. pos 50%, ricez. perf 32%, errori attacco 14, attacco 35%.
Durata set: 26‘, 23’, 34‘, 25’, 14’; tot. 122‘

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.