12 gennaio 2019 - Ravenna, Sport

Pranzo domenicale in campo per l’OraSì, alle 12 al Pala De Andrè arriva l’Assigeco

Domani contro Piacenza e in diretta su Sportitalia i giallorossi aprono il girone di ritorno

Si apre domani, domenica 13 gennaio, nell’anticipo delle 12 con diretta tv su Sportitalia, il girone di ritorno dell’OraSì Ravenna, che attende al Pala De André l’Assigeco Piacenza degli ex Ceccarelli e Sabatini.

I giallorossi, settimi in classifica e in zona playoff, nonostante un girone di andata non esaltante dal punto di vista del gioco, sono reduci dal successo scaccia crisi nel derby contro Ferrara, nel quale hanno sfruttato al meglio le difficoltà avversarie (contratto rescisso con l’americano Mike Hall pochi giorni prima del match) per portare a casa due punti preziosi, pur continuando a proporre una pallacanestro troppo fondata sulle individualità.

Ravenna cerca quindi il secondo successo consecutivo, dopo aver vinto appena una delle precedenti 6 partite, ma dovrà soprattutto cercare di alzare il proprio livello di gioco. Nelle ultime uscite si è vista una crescita nell’aggressività difensiva, ma sono calate le percentuali in attacco e la palla continua a girare poco e male: non a caso i giallorossi, con un saldo di -15, sono la seconda peggior squadra nel differenziale assist-palle perse dopo Cagliari con -17 (uniche due compagini con saldo negativo del girone).

Gli avversari 

In un eccellente momento di forma si trovano invece gli avversari dell’Assigeco Piacenza, che ha vinto il derby in casa con la Pallacanestro Piacentina, dopo aver sorpreso Treviso al PalaVerde, grazie anche a una super prestazione dell’ex, sia De Longhi che OraSì, Sabatini. La squadra guidata da Coach Ceccarelli, altro ex in quanto già assistente a Ravenna con Lupo Giordani e Antimo Martino, sta disputando un ottimo campionato, nonostante un roster corto, anche a causa della perdita di Bossi in pre stagione, e costruito con uno dei budget minori della categoria.

Il match di andata

Nella prima di campionato a Piacenza, i padroni di casa nel primo tempo misero a nudo tutti i limiti difensivi e di intensità dell’OraSì, poi visto e rivisti durante la stagione, ma si incepparono contro la zona nella ripresa, subendo una clamorosa rimonta guidata da uno straripante Adam Smith e conclusa dal canestro del sorpasso di Montano per il definitivo 79-80.

Il commento

“Affronteremo una squadra in un grande momento - commenta Coach Mazzon -, perchè le vittorie a Treviso e nel derby di Piacenza dicono questo, con una fisicità superiore alla nostra e con grandi talenti come Murry, uno che la NBA l’ha fatta per davvero. Dovremo confermare lo spirito di sacrificio e di collaborazione visti contro Ferrara per conquistare i due punti che vogliamo in questa circostanza, ma sarà altrettanto importante non lasciare troppi canestri facili ai nostri avversari”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2018