19 gennaio 2019 - Ravenna, Cronaca

Lunedì 21 gennaio sciopero di 4 ore nel trasporto pubblico

Dalle 17 alle 21 saranno interessati tutti i servizi di Start Romagna, mentre saranno assicurati i servizi nelle fasce orarie di garanzia localmente convenute

È stato proclamato dalle Segreterie Regionali FILT-CGIL, FIT-CILS, UILTRASPORTI, FAISA-CISAL, UGL uno sciopero Nazionale di 4 ore del settore dei trasporti. Dalle 17 alle 21 di lunedì 21 gennaio, anche nel bacino di Ravenna, Start Romagna potrebbe non essere in grado di assicurare il normale svolgimento dei servizi di trasporto pubblico locale. Saranno invece assicurati i servizi nelle fasce orarie di garanzia localmente convenute.

Le motivazioni

Come spiega una nota della CGIL, la mobilitazione è scattata dopo che la Commissione europea ha pubblicato, nell’ambito della presentazione del cosiddetto Mobility Package, una proposta di modifica del Regolamento CE 1073/2009, che fissa norme comuni per l’accesso al mercato internazionale dei servizi di trasporto effettuati con autobus e pullman, suscitando forti preoccupazioni.

La modifica nello specifico prevede: un regime autorizzatorio, che consentendo la possibilità di presenza di più operatori a partire da percorrenze superiori ai 100 chilometri, determinerebbe una sovrapposizione con i servizi di Trasporto pubblico locale, soggetti non solo ad un diverso regime, ma anche a regolamentazione e compensazioni nell’ambito di contratti di servizio pubblico; la completa liberalizzazione delle operazioni di cabotaggio, cioè la possibilità di operatori stranieri di effettuare servizio di trasporto di persone a lunga percorrenza senza limiti di tempo, con la conseguente deregolamentazione completa del mercato, verso una concorrenza sleale e dumping sociale; modifiche al Regolamento n. 561/06, aumentando in modo esponenziale le ore di guida dei conducenti e riducendo quelle di riposo, amplificando i rischi per la salute e la sicurezza dei conducenti, dei passeggeri e degli utenti della strada.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.