21 gennaio 2019 - Ravenna, Cervia, Cronaca

I numeri del 2018 della Polizia Locale: oltre 14mila controlli con 324 patenti ritirate

Sono stati 900 i sinistri rilevati, 10 dei quali mortali

Quest’oggi, lunedì 21, a Cervia, si è celebrata la tradizionale ricorrenza del patrono della Polizia Locale, San Sebastiano, e per l’occasione gli agenti della provincia di Ravenna hanno tracciato un bilancio delle attività svolte nel 2018. In totale sono stati 900 i sinistri rilevati, 10 dei quali hanno purtroppo avuto conseguenze mortali.

I numeri

Il quotidiano impegno delle forse di Polizia Locale sul territorio ha portato al controllo di 14.651 veicoli e di 18.538 persone, che hanno portato al ritiro di 324 patenti. Controllati anche 237 mezzi pesanti, con 100 violazioni contestate.

In totale sono stati 108 i verbali per guida in stato di ebbrezza, di cui la metà circa con conseguenze penali per il trasgressore, e 8 gli automobilisti denunciati per guida sotto effetto di sostanze stupefacenti e/o psicotrope.

454 sono state invece le violazioni accertate per mancanza dell'assicurazione obbligatoria, 285 i verbali contestati per omesso utilizzo delle cinture di sicurezza e/o sistemi di ritenuta e 233 le irregolarità rilevate per uso del cellulare durante la guida.

In seguito all'attività di polizia giudiziaria espletata dal personale del corpo sono state 121 le indagini effettuate, 16 i soggetti arrestati e 4 i sequestri preventivi eseguiti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.