10 febbraio 2019 - Ravenna

Polizia locale, il taser potrebbe sostituire l'arma da fuoco

Lista per Ravenna: "Ci opporremo in ogni sede"

Possibilità di sostituzione dell'arma da fuoco con il taser

Riportiamo di seguito le parole di opposizione da parte di Lista per Ravenna nei confronti della proposta avanzata dal sindaco di Ravenna Michele de Pascale sulla possibile sostituzione delle armi da fuoco con il taser (altrimenti definito come "storditore elettrico") per tutti gli agenti della Polizia locale del territorio.

Le parole di opposizione di Lista per Ravenna

"Il sindaco ha celebrato tre giorni fa una conferenza stampa per comunicare l’avvio della sperimentazione delle ‘bodycam’, specie di videocamere indossabili dagli agenti di polizia. Sicuramente utili per più ragioni, esse verranno fornite gratuitamente dall’azienda produttrice Axon Italia, per la durata del test.

Nell’occasione, è stata però annunciata la parallela sperimentazione del ‘taser’, pistola altrimenti detta ‘storditore elettrico’, come richiesto da uno dei cinque ordini del giorno depositati in consiglio comunale da Lista per Ravenna nello scorso mese, volti ad attrezzare e rafforzare al miglior grado la polizia del Comune di Ravenna. Al riguardo, il dirigente commerciale di Axon Italia, presente alla cerimonia, ha dichiarato, in coerenza coi legittimi interessi aziendali, che ‘la mission dell'azienda è quella di "rendere il proiettile obsoleto" tramite strumenti come taser e bodycam’.

Ed ecco che il sindaco, raccogliendo l’assist, si è poi lanciato ad affermare, in sostanza: ‘A noi in questo momento interessano soprattutto le bodycam. Sui taser c'è ancora un forte dibattito. Nella nostra concezione, il taser dovrebbe ‘sostituire’ l'arma da fuoco, fino ad arrivare a disarmare gli agenti’. Perché, allora, non la pistola ad acqua? Basta infatti leggere, dalla Polizia di Stato, nelle ‘Linee guida tecnico-operative per l’avvio della sperimentazione della pistola elettrica denominata Taser2’, che questo strumento di difesa è alternativo all’arma da fuoco solo nei casi in cui è necessario immobilizzare temporaneamente il soggetto, come pure che la distanza consigliata per un tiro efficace va dai 3 ai 7 metri.

Ci si deve dunque chiedere: se alla polizia del sindaco venisse sostituita la pistola in dotazione con il taser, cosa succederebbe ad un agente fronteggiato da un soggetto minaccioso in possesso di arma da fuoco più o meno esibita, distante da lui più di 7 metri?

Per non dire che il taser, avendo un numero molto limitato di colpi, di cui non è neanche garantita sempre l’efficacia, lascerebbe l’agente stesso, dopo averli “sparati” inutilmente, completamente disarmato. E cosa succederebbe se un veicolo tentasse di sfondare un posto di controllo o cercasse di entrare a gran carriera in una zona pedonale della città, come successo a Barcellona, sulla Rambla? La polizia del sindaco lo fermerebbe con degli storditori elettrici?

Se l’obiettivo ideologico del sindaco in carica, ispirato ad un simile pacifismo, è di togliere la pistola a fuoco ai suoi agenti di polizia, così compromettendone fortemente la sicurezza, allo stesso tempo riducendo i mezzi di tutela dell’ordine pubblico e della convivenza civile, Lista per Ravenna vi si opporrà in ogni sede, con cognizione di causa e determinazione":

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.