12 febbraio 2019 - Ravenna, Cronaca

Lo fermano per la targa straniera, ma dal bagagliaio spunta del gasolio di contrabbando

Nei guai un cittadino romeno da anni residente a Ravenna

Proseguono le attività di vigilanza doganale e di contrasto ai traffici illeciti della Guardia di Finanza nei pressi del Porto di Ravenna. Nei giorni scorsi una pattuglia delle Fiamme Gialle ha fermato un’autovettura con targa estera sanzionando il conducente, un cittadino romeno da anni residente in città, il quale aveva omesso di reimmatricolare l’automobile in Italia in violazione delle nuove norme del Codice della Strada.

Durante la perquisizione nel bagagliaio, inoltre, i militari hanno rinvenuto, occultate all’interno di alcune borse, cinque taniche di gasolio da 10 litri ciascuna, delle quali il proprietario del veicolo non è stato in grado di dimostrare la legittima provenienza.

L’uomo è stato quindi anche segnalato all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Ravenna per il mancato pagamento delle accise gravanti sul carburante illecitamente detenuto, violazione sanzionata con il pagamento di una somma da due a dieci volte l’imposta evasa oltre alla confisca del gasolio. Per la targa estera è scattata invece la multa da circa 500 euro e il sequestro del veicolo, in attesa che venga ricondotto all’estero o reimmatricolato con targa italiana.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.