20 febbraio 2019 - Ravenna, Cronaca

Scandalo diamanti, Federconsumatori stima almeno 2 milioni di euro coinvolti a Ravenna

Sono 30 i clienti di varie banche rappresentati al momento, ma altri hanno ritenuto di agire singolarmente

Nei giorni scorsi è scoppiato il caso relativo allo vendita dei diamanti detti “da investimento”, che coinvolge banche nazionali ed è ormai divenuto un'inchiesta penale. Dopo il fallimento della Intermarket Business Diamond spa, la società che ha venduto diamanti per circa 700 milioni di euro, la magistratura milanese ha allargato la sua inchiesta e lo scandalo è salito alle cronache nazionali, con anche molti VIP tra gli investitori truffati.

Lo scandalo

Sono migliaia i piccoli risparmiatori coinvolti e Federconsumatori è impegnata a far recuperare a tanti lavoratori e pensionati, che sono stati fuorviati, la maggior parte possibile dei loro risparmi. Alcune banche hanno promesso di restituire il capitale investito (Unicredit, MPS), o di corrispondere almeno un sostanzioso indennizzo (Banco BPM), ma la richiesta è quella di verificare che i diamanti siano in possesso degli acquirenti. Per questo l’associazione invita tutti coloro che non hanno ancora ottenuto la restituzione dei diamanti a rivolgersi a Federconsumatori, per ottenere quanto è a loro dovuto. Occorre che i proprietari dei diamanti tuttora depositati  in Intermarket ne ottengano la restituzione, inoltrando domanda alla curatrice del fallimento.

Gli investimenti a Ravenna

Come spiega la stessa Federconsumatori in una nota, in Provincia lo scandalo sembra essere stato più limitato, rispetto ad altre zone della regione. L’associazione rappresenta a Ravenna 30 clienti di varie banche, per un totale di circa 400mila euro investiti, ma la stima è che i risparmiatori ingannati nel ravennate abbiano investito in diamanti almeno 2 milioni di euro, considerando che alcuni hanno ritenuto di agire singolarmente.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.