21 febbraio 2019 - Ravenna, Società

Bertani e Sensoli (M5s): "Sanare il cimitero delle navi, pericolo disastro ambientale"

I consiglieri si riferiscono ad un cargo abbandonato da più di un anno con carburante a bordo

Ambiente Ravenna. Bertani e Sensoli (M5s): Sanare il cimitero delle navi, pericolo disastro ambientale

Attivarsi in tempi rapidi per scongiurare un disastro ambientale in un'area di importanza naturalistica come la Pialassa dei Piomboni, in provincia di Ravenna, all'interno del Parco Regionale del Delta del Po.

Lo chiedono in un'interrogazione alla Giunta, Andrea Bertani e Raffaella Sensoli (Movimento 5 stelle). I consiglieri fanno riferimento al potenziale pericolo causato da "un cargo dismesso, semi smantellato e con carburante a bordo, abbandonato da più di un anno in un'area confinante al sito protetto". I pentastellati chiedono come sia possibile che nessuno sia intervenuto prima, considerando "il pericolo di disastro ambientale che potrebbe scatenarsi".

"Quando si permette l'abbandono per più di un anno di un relitto con a bordo materiali sicuramente molto inquinanti", sottolineano i pentastellati, "evidentemente non vengono considerate le norme di conservazione del sito di Pialassa dei Piomboni volte alla tutela degli 11 habitat di interesse comunitario presenti in quell'area, dei quali tre prioritari". "Habitat naturali", continuano i consiglieri, "che rischiano di scomparire nel territorio e per la cui conservazione la comunità ha quindi una responsabilità".

Sembra inoltre che l'intera area sia nota come "cimitero delle navi" proprio perché, da oltre 10 anni, a poche centinaia di metri dal relitto in questione, vi sarebbero altri "tre cargo ucraini (anch'essi di oltre 100 metri di lunghezza) insieme ad un altro relitto ormai quasi totalmente affondato".  Bertani e Sensoli chiedono quindi alla Regione come intenda attivarsi per sanare la zona.

 

Segui le tappe della vicenda: 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.