27 febbraio 2019 - Ravenna, Sport

Sport a Ravenna: top e flop della settimana

La Rekico si prepara al meglio alla Coppa, batosta per il Ravenna FC e sconfitta a sorpresa per la Consar; Alfonsine in fuga verso la D, ancora KO l’Orva, mentre all’OraSì non basta un clamoroso Smith

Torna l’appuntamento con il bilancio settimanale sullo sport della provincia di Ravenna. Chi sale e chi scende? Ecco le 3 prestazioni top e flop della settimana.

TOP

↑ Rekico Faenza (Basket maschile)

Arriva al termine di un finale thriller il terzo successo consecutivo della Rekico Faenza, che davanti al pubblico di casa del Pala Cattani batte per 83-80 Vicenza. Grazie ai due punti e al contemporaneo passo falso di Milano, i Raggisolaris allungano in classifica, assieme alle altre prime 3 della classe, tutte vittoriose, e possono concentrarsi sull’impegno di settimana prossima nelle finali di Coppa Italia.

Revitalizzati dall’aggiunta al roster di Sgobba, la Rekico si presenta in grande forma all’appuntamento con la Final Eight, in programma a Porto Sant’Elpidio e a Porto San Giorgio. Venerdì alle 16.15 Faenza affronterà Caserta nei quarti di finale e in caso di vittoria, una tra Cesena e Salerno nella semifinale in programma sabato alle 12.30. La finale si giocherà domenica alle 15.15.

↑ Alfonsine F.C. (Calcio maschile)

Seconda settimana consecutiva al top per l’Alfonsine F.C., che batte per 1-2 a domicilio il Diegaro grazie alle reti di Magri e Innocenti, ma soprattutto vola a +7 in classifica sul Castelfranco, sconfitto a sorpresa in casa dal Cotignola ultimo in classifica.

Dopo il pesante 6-2 subito nello scontro diretto due settimane fa, che aveva portato la stessa Virtus Castelfranco a -2, i ragazzi di Mister Gori hanno guadagnato 5 lunghezze nelle ultime due partite, e continueranno la loro fuga verso l’obiettivo promozione in Serie D domenica quando riceveranno il Granamica.

↑ Adam Smith (OraSì Ravenna, basket maschile)

Termina con un'amara sconfitta dopo un tempo supplementare la trasferta a Mantova dell'OraSì Ravenna, che esce battuta per 88-81 dal PalaBam e vede sempre di più in bilico la corsa ai playoff. Nonostante la giornata no di gran parte della squadra, è però da ricordare l'incredibile prestazione di Adam Smith, autore di 46 punti, record stagionale per l’intera A2 e miglior parziale di sempre per un giocatore giallorosso.

L'americano mette in scena un vero e proprio show personale, segnando anche 18 punti consecutivi a cavallo tra secondo e terzo quarto. Nello stesso terzo periodo Smith segna 20 dei 21 della squadra, ma viene bloccato dai continui raddoppi nel finale di partita, dove gli ospiti vanno in panne e gestiscono male troppi palloni decisivi. L’OraSì è ora attesa da una settimana di riposo, in attesa del big match di domenica 10 marzo quando al Pala De Andrè, alle 18, sarà ospite la capolista Fortitudo dell’ex Antimo Martino.

FLOP

↓ Ravenna FC (Calcio maschile)

Si conclude nel peggiore dei modi il sabato del Ravenna FC, che affonda per 1-3 tra le mura amiche del Benelli contro il Teramo, che non vinceva in trasferta da ottobre. I giallorossi subiscono il vantaggio ospite in chiusura di primo tempo, poi cedono di schianto nella ripresa, quando Infantino completa la personale tripletta segnando al 57' e al 65'. In avvio di secondo tempo i padroni di casa contestano l’espulsione di Bresciani, che lascia i suoi in 10 uomini facilitando il compito avversario. È utile invece solo alle statistiche la rete dell'1-3 realizzata dal neo-entrato Raffini all'83'.

Nonostante il brutto KO il Ravenna mantiene la settima piazza in classifica, anche grazie alla contemporanea sconfitta della Fermana contro la capolista Pordenone, ma ha conquistato appena un punto nelle ultime 3 partite e sarà quindi chiamata al riscatto domenica 3 marzo, quando alle 16.30 farà visita al Renate.

↓ Consar Ravenna (Volley maschile)

Pesante sconfitta al Pala De Andrè per la Consar Ravenna che cede per 1-3 alla Globo Sora, vedendo sovvertito il pronostico che vedeva i romagnoli nettamente favoriti. Contro i terz’ultimi della classe i ragazzi di Coach Graziosi offrono una prestazione sottotono e finiscono sotto per 0-2, senza poi riuscire a completare la rimonta.

Con questo ko il Porto RoburCosta, che festeggia comunque la matematica salvezza, abbandona quasi interamente le speranze di accedere ai playoff, scatenando le ire del Direttore Generale Marco Bonitta, che a caldo si scusa con i tifosi per la prestazione. Domenica alle 18 la Consar torna tra le mura amiche per il big match contro i campioni d’Italia in carica di Perugia, contro cui i ravennati cercheranno, più che il risultato, di offrire una prestazione che faccia scaldare il pubblico, anche perché si preannuncia il tutto esaurito al Pala De Andrè.

↓ Orva Lugo (Basket maschile)

Non bastano le ottime prestazioni di Brighi e Seravalli, rispettivamente 27 e 24 punti, all’Orva Lugo, che cede per 92-84 sul parquet di Olginate e vede allontanarsi, forse definitivamente, il gruppone di centro classifica. Gli Aviators ci mettono il cuore, ma nella parte centrale del match i padroni di casa scavano il colco decisivo chiudendo il terzo quarto avanti 72-57, con la partita praticamente in cassaforte.

Fortunatamente per i romagnoli, anche le due avversarie dirette nella corsa ai playout Crema e Desio non fanno punti. Lugo dovrà sfruttare la pausa per la Coppa Italia per recuperare energie in vista della volata di fine campionato, che si aprirà però con il proibitivo impegno casalingo contro la forte Padova, seconda della classe.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.