4 marzo 2019 - Ravenna, Sport

La Conad Ravenna espugna Caserta e si rilancia nella corsa playoff

Vittoria 1-3 per l’Olimpia Teodora che agguanta l’ottava piazza e tiene vive le speranze di accesso alla post season

Grande vittoria sul campo di Caserta per la Conad Olimpia Teodora Ravenna, che batte le padrone di casa 1-3 e si rilancia nella rincorsa alla post season, agguantando l’ottavo posto in classifica occupato proprio dalle campane. Ottima prestazione di tutte le ragazze di Coach Nello Caliendo, trascinate da una super Gioli, che fa dimenticare l’opaca serata di 7 giorni prima segnando ben 23 punti.

La partita

Classico starting six per Ravenna e al fischio di avvio le due squadre partono subito forte, coscienti di quanto sia importante la posta in palio. Mendaro, Bacchi e Lotti affinano i loro colpi migliori e le ravennati si portano prima a +2 (8-10), poi a +3 (12-15). Dal 18-21 parte la reazione delle campane che si riavvicinano sul 20-21, ma la Conad si riporta a + 3 (20-23) e respinge anche l’ultimo tentativo di rimonta (23-24), chiudendo il primo set per 23-25.

La seconda frazione di gioco vede Caserta scuotersi e volare fino al 13-6, poi, mentre le ragazze di Caliendo hanno un sussulto d’orgoglio e recuperano subito tre lunghezze (14-10), le campane mantengono il vantaggio fino al 17-10. Sembra finita, ma non lo è, perché le ospiti con orgoglio recuperano dal 22-15 fino al 24 pari, guadagnandosi anche un set point sul 25-26. Il finale punto a punto premia però Caserta, che riesce a pareggiare il conto dei set vincendo il secondo per 30-28.

Si riparte con Gioli, Mendaro e Bacchi già in doppia cifra e la Conad che si porta avanti nella parte centrale del parziale fino al 19-22. Le ospiti realizzano a questo punto lo scatto decisivo con i 3 punti consecutivi che valgono la conquista del terzo set, chiuso con il punteggio di 19-25.

Equilibrio in avvio di quarta frazione (4-4), ma Bacchi e compagne infilano un break di 4 punti che vale il 4-8. Caserta non molla e si torna in parità a quota 9 e la parte centrale del set è caratterizzata da grande equilibrio in campo con Ravenna sempre avanti di 1-2 punti e Caserta a inseguire. La Conad allunga definitivamente sul 19-22, respingendo l’ultima reazione di Caserta per il definitivo 22-25, che chiude anche la partita per 1-3.

Il commento di Coach Nello Caliendo

“Sono particolarmente felice – spiega l’allenatore – perché oggi siamo riusciti a mettere in pratica tutto quello che avevamo preparato. Caserta è una signora squadra, tuttavia noi siamo riusciti a fare una buona prestazione sia dal punto di vista tecnico sia da quello caratteriale, come abbiamo dimostrato nel secondo set quando abbiamo fatto una grande rimonta anche se non siamo riusciti a chiuderlo a nostro favore. Poteva essere un brutto contraccolpo psicologico e invece noi siamo riusciti a restare in partita e a macinare gioco, abbiamo sofferto come spesso accade in trasferta, ma alla fine abbiamo fatto nostri i 3 punti. Quattro giocatrici in doppia cifra significa che abbiamo dato vita a un’ottima prestazione di squadra. La nostra arma vincente è stata essere sempre rimasti concentrati. Guardiamo avanti e, come già detto in altre occasioni, inutile guardare la classifica perché per noi ora sono importanti solo la continuità di gioco e di conseguenza di risultati”.

Il tabellino

Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta – Conad Olimpia Teodora Ravenna 1-3 (23-25, 30-28, 19-25, 22-25)

Caserta: Dalia 2, Perez 9, Melli 16, Cella 9, Frigo 10, Repice 11, Ghilardi (L); Matuszkova 6, Maggipinto , Giugovaz. N.e.: Fucka, Trevisiol. All. Marco Bracci. Vice all.: Tommaso Barbato.

Muri 8, ace 1, battute sbagliate 6, errori ricez. 4, ricez. pos 52%, ricez. perf 30%, errori attacco 9, attacco 34%.

Ravenna: Bacchi 18, Mendaro 22, Gioli 23, Torcolacci 5, Agrifoglio 3, Calisesi, Rocchi (L), Lotti 14, Vallicelli.

N.e: Altini, Aluigi, Ubertini. All.: Nello Caliendo. Vice all.: Francesco Guarnieri.

Muri 13, ace 4, battute sbagliate 9, errori ricez. 1, ricez. pos 58%, ricez. perf 40%, errori attacco 13, attacco 40%.

Note. Durata set: 26‘, 35’, 25, 28’; tot. 114‘. Arbitri: Serena Salvati e Deborah Proietti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019