17 marzo 2019 - Ravenna, Cronaca

Furto da 113€ all’Obi

Ecco cosa ha cercato di rubare il malintenzionato

Furto aggravato all’Obi

La Polizia di Stato ha denunciato a piede libero un 47enne cittadino romeno, residente a Ravenna, per il reato di furto aggravato.

L’altra mattina una volante dell’Ufficio Prevenzione Generale Soccorso Pubblico della Questura è intervenuta presso il punto vendita OBI di via Faentina, dove il personale addetto alla vigilanza antitaccheggio aveva fermato un uomo che aveva oltrepassato le casse senza pagare della merce.

In particolare il personale di sorveglianza del supermercato ha riferito ai poliziotti intervenuti che mentre era preposto alle proprie mansioni ha notato un uomo che, percorrendo le corsie, avrebbe prelevato della merce dagli scaffali e, dopo averne rotto la confezione, l’avrebbe introdotta all’interno del proprio borsello.

Cosa ha cercato di rubare 

Poiché l’uomo avrebbe oltrepassato le casse senza pagare nulla, è stato fermato dal personale di vigilanza e fatto accomodare negli uffici del punto vendita; vistosi scoperto l’uomo ha estratto dal borsello nove punte da trapano, 24 batterie Energizer, due lampadine a led e due ulteriori lampade, per un valore complessivo di 113 euro.

L’uomo, preso in consegna dai poliziotti è stato condotto in Questura dove è stato denunciato a piede libero per il reato di furto aggravato.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.