24 marzo 2019 - Ravenna, Sport

L’OraSì vince ancora con super Smith: a Jesi è 78-88

Secondo successo consecutivo per i giallorossi che restano in corsa per i playoff

Fondamentale vittoria a Jesi per l'OraSì Ravenna, che batte per 78-88 la Termoforgia e resta in corsa per i playoff. Secondo successo consecutivo e quarto trionfo stagionale in trasferta per i giallorossi, trascinati da un super Adam Smith, che aggiunge 9 rimbalzi e 7 assist a 32 punti in una prestazione superlativa.

A convincere è però ancora una volta tutto il collettivo, che sembra aver cambiato marcia con l'arrivo di Tommaso Marino, perfetto anche oggi nel guidare i compagni al successo dopo un avvio di partita perfetto (2-11). La differenza in favore degli ospiti l'ha fatta certamente la precisione al tiro pesante, frutto anche dei buoni tiri presi, con un differenziale di 27 punti segnati da dietro l'arco in favore dei ravennati (14-29 contro il 5 su 29 avversario). 

La partita 

Avvio molto positivo per l’OraSì che, trascinata da due triple di Smith e una di Jurkatamm, vola sul 3-11. Jesi alza il ritmo del match e prova a tornare sotto (8-11), ma Smith è scatenato e segna ancora da dietro l’arco l’8-14. L’ex giallorosso Rice guida la riscossa dei padroni di casa e pareggia a quota 16, ma dalla lunetta Hairston lancia un parziale di 0-9, chiuso dalla tripla di Marino per il nuovo allungo ravennate sul 16-25. Un’altra tripla di Smith (16 punti nei primi 10’) vale la doppia cifra di vantaggio (20-30) e gli ospiti chiudono un super primo quarto offensivo avanti 22-32.

Ancora Rice prova a riportare sotto i suoi in apertura di secondo periodo (30-34), ma Cardillo mette la tripla del 30-37. Hairston commette il secondo fallo e pesca ingenuamente il tecnico che vale il terzo, ma l’OraSì continua a far girare bene la palla e la tripla di Marino vale il 33-42. I liberi di Smith valgono la doppia cifra di vantaggio (33-44) e Ravenna torna negli spogliatoi avanti di 9 sul 37-46.

Al rientro dall’intervallo lungo la tripla di Jurkatamm firma il massimo vantaggio ospite sul 37-49, poi ancora dalla lunga distanza Cardillo conferma il +12 sul 47-59. L’OraSì allenta la tensione nella seconda parte del quarto e propizia con le troppe palle perse il parziale della rimonta jesina (8-0) fino al 55-59. La schiacciata di Totè vale il 63-64 e Mascolo sbaglia anche il tiro libero del pareggio, con il terzo quarto che si conclude sul 65-66.

In quarto periodo si apre con la tripla di Montano per il 65-69 e Ravenna torna a +6 (65-71), ma Mascolo risponde tenendo a contatto i suoi sul 68-71. Jesi torna a -1 sul 70-71 e Rice spreca la tripla del sorpasso, mentre Ravenna rientra in carreggiata con la tripla di Smith (70-74). Marino rientra dalla panchina e riaccendere con due assist al bacio uno spento Hairston, che segna 6 punti consecutivi e fa volare gli ospiti al nuovo +10 sul 72-82. Mascolo è l’ultimo a mollare e mette la bomba del 75-82, ma sempre da dietro l’arco Montano chiude i conti (77-85) e la partita termina con il successo giallorosso per 78-88.

Il tabellino

Aurora Basket Jesi - OraSì Ravenna 78-88 (22-32, 37-46, 65-66)
Jesi: Kouyate ne, Knowles 2, Mentonelli ne, Mascolo 18, Baldasso 2, Rinaldi 11, Maspero 4, Valentini ne, Rice 22, Totè 19, Lovisotto ne. All. Cagnazzo.

Ravenna: Tartamella ne, Hairston 12, Smith 32, Montano 8, Jurkatamm 10, Cardillo 12, Marino 8, Masciadri 2, Rubbini ne, Gandini 4, Baldassi ne, Martelli ne. All. Mazzon.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.