26 marzo 2019 - Ravenna, Società

Maggiore sicurezza nel trasporto pubblico: nuove telecamere su 230 bus di Start Romagna

Investimento da 603mila euro realizzato con il contributo della Regione e della UE

Nuovo investimento di Start Romagna per garantire la sicurezza dei passeggeri del trasporto pubblico locale e degli operatori impegnati nell’espletamento del servizio. Nei bacini di Ravenna e Rimini, infatti, è stata avviata in questi giorni l’installazione di ulteriori apparati di videosorveglianza su 230 bus, che aggiungendosi agli apparati già esistenti, presenti soprattutto nel bacino di Forlì-Cesena, porteranno ad una copertura della flotta del 90%.

Realizzato con il contributo dei fondi POR-FESR della Regione Emilia-Romagna e dell’Unione Europea, l’investimento ha un valore complessivo di 603mila euro, 50% a carico di Start e 50% a carico della Regione). I lavori saranno completati entro l’anno e la nuova videosorveglianza di bordo si affiancherà al sistema di registrazione Octocam già presente a bordo di tutti i mezzi Start Romagna, che consente di filmare eventuali episodi avvenuti a bordo e all’esterno dei mezzi in caso di sinistro e che il conducente può attivare attraverso un apposito pulsante di emergenza.

L’azienda ricorda inoltre che l’utilizzo dei sistemi di videosorveglianza è regolato da appositi accordi già sottoscritti da Start Romagna con le Prefetture di riferimento, che definiscono le modalità di registrazione, conservazione ed utilizzo delle immagini registrate.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019