30 marzo 2019 - Ravenna, Sport

Conad Ravenna a Martignacco per continuare a inseguire i playoff

Contro l’ultima della classe del Pool Promozione le ragazze di Coach Caliendo non possono sbagliare

Torna in campo in cerca dei punti necessari per continuare la rincorsa ai playoff la Conad Ravenna, che domani, domenica 31 marzo, alle ore 17, affronterà la trasferta di Martignacco. Dopo il punto conquistato in rimonta settimana scorsa contro Mondovì, le ragazze di Coach Caliendo si sono portate a soli 3 punti da Orvieto, ma, contro la squadra che al momento occupa l’ultimo posto della classifica del Pool Promozione, non possono sbagliare o lasciare per strada punti come avvenuto nel match di andata al Pala Costa.

Le avversarie

La Polisportiva Libertas Martignacco A.S.D. è stata costituita nel gennaio del 1977 con la sezione dell’atletica leggera che ha riservato alla Polisportiva enormi successi Provinciali - Regionali e Nazionali, alla quale si è aggiunta più tardi la pallavolo, diventando il fiore all’occhiello della società presieduta da Bernardino Ceccarelli. Attualmente la Libertas Martignacco è tra le poche società che svolgono attività sia maschile che femminile.

Guidata quest’anno dall’allenatore Marco Gazzotti, la società friulana, neo-promossa, ha scelto di affrontare il primo anno in Serie A2 con lo stesso gruppo base che aveva conquistato la promozione, facendo del collettivo la propria forza. Molte sono le giovani cresciute nel vivaio. Tra le martignacchesi la vigilata speciale è la centrale Beatrice Molinaro, ma un occhio di riguardo lo si dovrà dare anche alla schiacciatrice Lara Caravello, due dei talenti del territorio che il club sta valorizzando. Le due novità della stagione sono stati gli arrivi dell’opposta slovacca Karin Sunderlikova e della schiacciatrice Karola Dhimitriadhi, quest’ultima vittima però di un grave infortunio al crociato sinistro che la terrà fuori per alcuni mesi.

Il pre-partita di Coach Nello Caliendo

“In questa partita, ancor di più che nelle altre – sottolinea l’allenatore –, dovremo guardare poco indietro. Terremo in considerazione sicuramente le indicazioni che ci vengono dalla nostra partita d’andata che abbiamo vinto per 3 a 2 e anche questo la dice lunga sul fatto che Martignacco è una squadra che ha una tipologia di gioco che può metterci in difficoltà. Dobbiamo essere molto attenti a non ripetere certi errori commessi all’andata quando abbiamo subito a tratti il loro gioco veloce. Inoltre ci potrà infastidire l’altra loro caratteristica che è quella di difendere tanto”.

“All’andata ci hanno costretti ad azioni lunghe in cui molte volte non siamo stati poi lucidi nel fare le scelte giuste – precisa Caliendo –. Anche se hanno racimolato un solo punto nelle ultime sette partite, finora hanno giocato col coltello tra i denti e quindi non aspettiamoci che lo ripongano contro di noi. Certo è che partiremo anche noi col coltello tra i denti perché sappiamo che per continuare a guardare avanti a testa alta siamo obbligati a fare la prestazione. Di sicuro non abbassiamo la guardia e andiamo in Friuli concentrati per cercare dì tornare a casa col bottino pieno”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.