1 aprile 2019 - Ravenna, Cultura

Almagià gremitissimo per la consegna delle Borse di Studio del Rotary Club Ravenna

Sublime il concerto con cui le vincitrici hanno deliziato il pubblico

Successo per la cerimonia di consegna delle Borse di Studio

In una sala Almagià gremitissima, si è svolta la cerimonia di consegna delle Borse di Studio intitolate alla memoria dell’Ing. Giovanni Dragoni messe a disposizione dal Rotary Club di Ravenna a favore delle due migliori diplomate nell’Anno Accademico 2017-2018 dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “ G. Verdi “.

Il concerto per la consegna delle Borse di Studio del Rotary Club Ravenna

Le vincitrici e le splendide esecuzioni musicali

Il presidente del Rotary Ravenna Gian Piero Zinzani alla presenza della Signora Francesca Drei ha consegnato i premi in denaro e gli attestati a JUSTYNA MARIA PAJAK, violinista che ha conseguito il diploma accademico di 2° livello con 110 e lode e MARIA QUARANTA, pianista che ha conseguito il Diploma accademico di primo livello con 110 e lode e menzione d’onore. Le musiciste hanno splendidamente eseguito brani di Johan Sebastian Bach, Wolfgang Mozart e Maria Quaranta, accompagnate dall’orchestra dell’Istituto “Verdi” diretta dal M° Federico Ferri.

Il concerto per la consegna delle Borse di Studio del Rotary Club Ravenna

Rotary: un costante investimento sui giovani

Il M° Adriano Tumiatti, del Rotary Ravenna, anima del Premio, ha ricordato che molti dei vincitori hanno poi percorso una carriera di successo nell’ambito musicale.

Il Presidente Zinzani ha ricordato che nella storia dei 30anni di questo premio, il Club ha investito qualcosa come 100mila euro su questi giovani musicisti, e continua a scommettere sui nostri giovani, coinvolgendo quest’anno, in vari contest, anche gli studenti dell’Istituto Agrario, del Liceo Artistico, dell’Accademia delle Belle Arti e anche i ragazzini delle medie su un progetto di educazione contro lo spreco alimentare.

Calorosi applausi hanno fatto da cornice anche alla consegna del premio alla Artista Daniela Guzzinati, che si è aggiudicata la realizzazione del manifesto dedicato al Premio.

Il concerto per la consegna delle Borse di Studio del Rotary Club Ravenna

“Ferro R come caffetteria: non conoscenza e noncuranza del patrimonio pubblico”

Nel corso del suo intervento il Presidente Zinzani ha anche stigmatizzato l’”uso” del Ferro R di Burri quale caffetteria di una fiera svoltasi in quei giorni a Ravenna: “Anziché valorizzarla, proteggerla, spiegarla, insomma DARLE VALORE, tolleriamo questi allestimenti che denotano non conoscenza e quindi noncuranza del patrimonio pubblico, e su questa necessità il Rotary Club Ravenna avvierà un nuovo percorso di lavoro, per il bene della nostra Comunità.”

Leggi anche: 

29 marzo 2019: Alle Artificerie Almagià il Concerto di consegna delle Borse di Studio del Rotary Club Ravenna

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.