8 aprile 2019 - Ravenna, Sport

La Conad cede 0-3 a Caserta e abbandona la corsa ai playoff

L’Olimpia Teodora chiude la stagione casalinga con una sconfitta

Si chiude con una netta sconfitta la stagione casalinga della Conad Olimpia Teodora, che al Pala Costa cede per 0-3 a Caserta e abbandona ogni speranza di conquistare un posto ai playoff. Secondo pesante KO consecutivo dopo quello di Martignacco per le ravennati, che combattono in tutti i parziali, ma non riescono a contrastare la  maggior energia e concentrazione dimostrata dalle avversarie nel corso del match.

La partita

Coach Nello Caliendo schiera lo starting six titolare composto da Agrifoglio al palleggio, Gioli e Torcolacci centrali, capitan Bacchi e Lotti sulle bande, Mendaro opposto e Rocchi libero. Dal lato opposto del taraflex, Marco Bracci risponde con Dalia al palleggio, Matuszkova opposto, Melli e capitan Cella in posto 4, Frigo e Repice al centro e Maggipinto libero.

Partenza brillante per le ospiti che si portano sullo 0-3, la Conad torna sotto sul 6-7, ma, grazie a un ottimo lavoro a muro, Caserta allunga fino all’8-12. L’ace di Agrifoglio e un attacco di Mendaro valgono il 13-14 poi, dopo il nuovo tentativo di fuga della VolAlto sul 14-18, ancora Mendaro con l’ace firma il 18-19. Nel finale però le ospiti trovano il break decisivo, portandosi sul 18-21 e chiudendo il set al secondo tentativo per 22-25.

In apertura di seconda frazione arriva la reazione delle padrone di casa che, con i muri di Mendaro e Bacchi si portano 5-2. Caserta torna sotto sul 6-5, ma di nuovo Mendaro, prima con il muro, poi con l’ace, permettono l’allungo ravennate sul 10-6. Le ospiti non mollano e pareggiano a quota 14 con un grande turno di servizio di Frigo, che segna anche l’ace del sorpasso sul 14-15. Il parziale arriva a 0-5 e la VolAlto tocca il 14-16, ma le Leonesse della Conad riescono a ribaltare il risultato e a portarsi in vantaggio sul 19-17 combattendo su tutti palloni. Caserta trova il nuovo pareggio sul 21-21 e il finale di set premia ancora le campane, brave a sfruttare i troppi errori delle padrone di casa e a chiudere con Matuszkova per 23-25.

Il terzo parziale si apre con un break ravennate, ma le ospiti pareggiano subito e sorpassano sul 3-5. La Conad trova l’immediato 5-5 e la frazione prosegue in equilibrio, con Caserta che prova ad allungare due volte, sul 9-12 e 14-16, e le padrone di casa che rispondono, prima con l’ace di Agrifoglio per il 13-13, poi con un muro di Gioli per il 16-16. Le campane però giocano con maggiore energia ed entusiasmo e scappano ancora sul 17-20, guadagnandosi quattro match point sul 20-24. Quando tutto sembra perduto, le ragazze ravennati con orgoglio annullano tutti i tentativi ospiti e piazzano un parziale di 5-0 che ribalta i conti sul 25-24, realizzato da Agrifoglio con un altro ace. Caserta ritrova il filo della partita, annulla due set point alle padrone di casa e riesce a chiudere i conti sul 26-28, portandosi a casa il match per 0-3.

Il commento di  coach Nello Caliendo

“Dispiace perché il risultato di oggi ci mette fuori dai giochi e ci resta un po’ di amaro in bocca. Però bisogna ricordare tutta la storia di questa annata, come siamo partiti, e quindi sicuramente dobbiamo essere soddisfatti di come abbiamo superato la prima fase, nonostante i tanti infortuni. Abbiamo cominciato questa Pool Promozione con buoni auspici, consapevoli di portarci dietro in dote una manciata di punti. Poi per una serie di circostanze e anche per i risultati delle avversarie siamo riusciti a entrare in gioco attivamente. Tuttavia i conti bisogna farli sempre alla fine e con questa formula è necessario fare punti per andare avanti. Oggi abbiamo giocato contro una signora squadra che tuttavia rischia ancora di non entrare nei playoff. Questo la dice tutta sul livello del campionato. Noi ci abbiamo provato fino in fondo e ora non possiamo fare altro che accettare il risultato del campo e ripartire”.

Il tabellino

Conad Olimpia Teodora Ravenna – Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta 0-3 (22-25, 23-25, 26-28)

Ravenna: Bacchi 16, Mendaro 19, Gioli 11, Torcolacci 4, Agrifoglio 3, Calisesi, Rocchi (L), Ubertini 2, Lotti 2. N.e: Altini, Aluigi, Vallicelli. All.: Nello Caliendo. Vice all.: Francesco Guarnieri.

Muri 6, ace 6, battute sbagliate 6, errori ricez. 2, ricez. pos 52%, ricez. perf 25%, errori attacco 9, attacco 40%.

Caserta: Dalia 4, Ghilardi, Maggipinto (L), Giugovaz, Frigo 9, Repice 6, Melli 13, Cella 8, Matuszkova 21. N.e.: Fucka, Trevisiol. All. Marco Bracci. Vice all.: Tommaso Barbato.

Muri 7, ace 2, battute sbagliate 7, errori ricez. 5, ricez. pos 41%, ricez. perf 15%, errori attacco 5, attacco 47%.

Note. Durata set: 26‘, 27’, 32‘; tot. 95‘. Arbitri: Cesare Armandola e Sergio Jacobacci. Spettatori: 450 circa.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.