12 aprile 2019 - Ravenna, Economia & Lavoro

Sudenti in visita al terminal Docks Cereali

La logistica dallo sbarco alla tavola

Il più importante terminal del Mediterraneo per la movimentazione dei cereali ha accolto l'11 aprile  un’ottantina di studenti dell’Itis Baldini, del Liceo Scientifico Oriani e dei Master in diritto penale dell’impresa e dell’economia e in diritto marittimo, portuale e della logistica del Campus universitario di Ravenna, protagonisti dell’evento, promosso da portoravennanews, di apertura dell’edizione 2019 della Giornata del Mare.

Erano accompagnati dai docenti Fabio Iezzi, Stefania Capucci, Greta Tellarini e Désirée Fondaroli, queste ultime componenti anche del Comitato organizzatore degli eventi della Giornata del Mare.

La logistica dei cereali dallo sbarco alla tavola è stata raccontata da Andrea Gentile direttore della Docks Cereali, Leonardo Spadoni titolare del Gruppo Molino Spadoni e Andrea Cagnolati della Grains Service, società che si occupa di trading cerealicolo. Il saluto dell’amministrazione comunale è stato portato da Ouidad Bakkali assessore all’istruzione e all’università.

Gli studenti hanno potuto vedere di persona la movimentazione in banchina di un terminal in grado di stoccare circa 400mila tonnellate di cereali e approfondire con i relatori i temi della loro importazione necessaria perché il nostro Paese produce solo il 45% del fabbisogno, della dinamica che porta alla definizione dei prezzi di vendita, della sicurezza e dei controlli sanitari sulla merce proveniente dall’estero e non solo.

L’open day si è concluso con gli studenti dell’Engim che, sotto la supervisione dello chef Matteo Salbaroli del ristorante L’Acciuga e del loro professore Emanuele Montanari, hanno portato in tavola per tutti un pranzo con piatti a base di cereali. Nel menù: insalata di finocchio kinoa e arancio e salmone marinato; insalata d’orzo gamberi cozze e melanzane; polpo e seppia con couscous e verdure; carnaroli con asparagi e baccalà mantecato; torta di grano saraceno.

Tutto questo mentre due gigantesche navi provenienti dall’Argentina con 27mila tonnellate di farina di soia e dal Mar Nero con 23mila tonnellate di mais venivano scaricate al terminal.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.