13 aprile 2019 - Ravenna, Società

Seminari formativi per i volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Ravenna

Approfonditi gli aspetti giuridici, psicologici e pratici

Cittadinanza attiva

I volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri hanno visitato questa mattina la centrale operativa del Comando della Polizia Locale di Ravenna a conclusione di un breve ciclo di lezioni che il Comandante, dott. Andrea Giacomini, ha organizzato a loro beneficio, rispondendo all’esigenza di attuare iniziative di “cittadinanza attiva”, finalizzate alla pianificazione e alla realizzazione di servizi di “prossimità” che incentivino il contatto con i cittadini, così da ridurre, per quanto possibile, il senso di insicurezza e puntando al miglioramento della sicurezza urbana, attraverso una forte azione di prevenzione nei confronti di comportamenti incivili e di malcostume. 

Aspetti giuridici, psicologici e pratici

Nel corso delle lezioni, dirette alla formazione e all’aggiornamento di tutti i 64 volontari ANC, sono intervenuti, quali docenti, la Vicecomandante, Commissario Superiore Alessandra BAGNARA, ed il Commissario Stefano BRAVI. Sono state fornite nozioni generali sull’organizzazione comunale, sulle competenze e sui servizi di prossimità e gestione dell'utente conflittuale, con particolare riferimento all’approccio che i volontari devono tenere quando si rapportano con i cittadini.

La formazione, pertanto, è stata orientata non solo all’aspetto giuridico, ma anche all’aspetto psicologico e pratico.

I volontari hanno seguito le lezioni interagendo attivamente con la formatrice, ponendo domande e portando casi da discutere.

La chiusura della giornata

In chiusura di giornata, i volontari sono stati ricevuti dal Comandante Andrea GIACOMINI, presente il Vice Sindaco e assessore per la Sicurezza e P.M. Eugenio FUSIGNANI.

Il Presidente e Coordinatore Provinciale delle ANC, Isidoro MIMMI, ha ringraziato il Vice Sindaco Eugenio FUSIGNANI per l’impegno nel sostenere il progetto di sicurezza partecipata che sta caratterizzando l’attività dell’Amministrazione sotto la sua gestione e che punta ad aumentare questa sinergia virtuosa tra i volontari ANC e la Polizia Locale e che trova il suo collante nel senso civico dei ravennati, i quali, con la loro collaborazione, sono sempre stati il valore aggiunto per la sicurezza della città. La formazione continua – secondo il Presidente Isidoro Mimmi – è essenziale per fornire e aggiornare le conoscenze e i principali strumenti per ascoltare e assistere i cittadini durante i servizi che i volontari ANC, da tre anni, svolgono in convenzione col Comune di Ravenna. Quest’iniziativa – ha concluso Mimmi - resa possibile dalla grande disponibilità del Comandante GIACOMINI è, pertanto, sicuramente da ripetere e approfondire.

Il Comandante Giacomini ha rinnovato l’ampia disponibilità del Corpo a fornire utili strumenti per il costante aggiornamento dei volontari, ha incoraggiato i volontari a coltivare con fiducia la loro propensione al dono in quanto, ha affermato, con la realizzazione dei progetti di sicurezza urbana, il comando della Polizia Locale di Ravenna sarà in grado di offrire ai cittadini risposte sempre più qualificate.

Il Vice Sindaco, Eugenio Fusignani, ha ribadito la volontà dell’Amministrazione di rafforzare il rapporto di collaborazione in essere con ANC, che rappresenta una delle azioni più qualificate nel delicato settore della sicurezza partecipata. Grazie alla competenza e professionalità dei volontari di ANC, la città, può contare su un valido strumento di controllo e servizio, mentre le forze dell’ordine possono fare affidamento sul supporto puntuale e qualificato dei volontari debitamente formati per una attività che svolgono non solo in città ma anche sul litorale con particolare riferimento alla loro presenza nel periodo estivo quando la città vede una maggiore presenza turistica.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.