15 aprile 2019 - Ravenna, Sport

La Conad chiude la stagione con una sconfitta a Soverato: niente playoff ma bilancio positivo

Le ravennati disputano una buona partita ma devono cedere per 3-1 alle più motivate padrone di casa

Si chiude con la sconfitta per 3-1 a Soverato la stagione della Conad Olimpia Teodora Ravenna che, già eliminata dalla corsa playoff, disputa una buona partita, strappando il terzo parziale e perdendo solo in volata il secondo. Alla fine però e motivazioni di Soverato, in cerca di punti per la matematica qualificazione alla post season, fanno la differenza e le padrone di casa incassano il bottino pieno.

La Conad termina il Pool Promozione in nona posizione, ma può ritenersi soddisfatta nell’aver conquistato l’ingresso tra le dieci migliori squadre del campionato di Serie A2. L’appuntamento è all’anno prossimo con l’obiettivo di compiere altri passi in avanti, in un progetto ad ampio respiro che si prefigge far diventare la società di via Trieste un punto di riferimento per la pallavolo romagnola.

La partita

Coach Nello Caliendo schiera lo starting six titolare con Agrifoglio al palleggio, Mendaro opposto, Gioli e Torcolacci centrali, capitan Bacchi e Lotti sulle bande, Rocchi libero. Dal lato opposto del taraflex, risponde con Boldini in regia e Aricò opposto, al centro la coppia Guidi e Boriassi, schiacciatrici Mangani e Tanase, libero Napodano.

L’avvio del primo set è di marca calabrese, con le padrone di casa che si portano subito avanti sul 5 a 2. È Simona Gioli a siglare due punti importanti che tengono incollata Ravenna al risultato (6-4). Un errore in attacco di Soverato e un punto di capitan Gioli e la Conad trova il pari sul 7 a 7. Reagiscono le calabresi e provano a scappare (13-9). È ancora la centrale della Conad ha siglare punti importanti che riportano l’Olimpia Teodora a stretto contatto con le avversarie (17-15). Nel finale un ace di Bacchi (20-17) e poco altro. Soverato si porta sul 24 a 19 con cinque set ball a disposizione ma già al primo tentativo chiude il set sul punteggio di 25 a 19.

Parte in equilibrio il secondo set con le due squadre che giocano punto a punto fino al 4 pari. Le romagnole poi, complice una caduta di tensione delle avversarie, infilano un break di + 5 che porta lo score sul 4 a 9. La Conad Ravenna riesce a conservare il vantaggio fino al 9 a 14, poi Soverato riprende vigore e riesce addirittura a riagguantare l’equilibrio. Ma il set è vivace e combattuto e Ravenna gioca in scioltezza riportandosi a +4 (14-18). Tentano le calabresi di colmare lo svantaggio portandosi sul 20 a 21. Poi nel finale è la Conad a prendere il volo e ad avere a disposizione tre set ball. Di nuovo sono le padrone di casa a non mollare e a raggiungere e superare Ravenna (25-24). Con orgoglio e tenacia le ragazze di coach Caliendo rispondono colpo su colpo, vantaggio su vantaggio, fino a cedere solo sul 31 a 29.

Il terzo set vede la Conad Ravenna tentare subito un allungo (1-4). Il vantaggio delle romagnole si accorcia fino a un solo punto (7-8) poi è Mendaro a suonare la carica e a cercare di allungare di nuovo. Le battute seguenti vedono le due squadre giocare a fasi alterne, con Ravenna che cerca di alimentare il vantaggio (9-12) e Soverato che prima insegue poi raggiunge (12-12) e supera, infilando un parziale di 6 a 0 che porta il punteggio sul 15-12. Le padrone di casa amministrano il vantaggio di +3 fino al 19 a 16 poi sono Bacchi e compagne a rimontare e a riportare il set in equilibrio (20-20). Si entra nelle battute finali del set e quando Soverato sembra sicuro di chiudere la partita in cavalleria viene fuori tutto l’orgoglio delle ravennati che chiudono sul 26 a 24.

Quarto set in equilibrio fino al 5 pari. Poi Ravenna, che non ha nulla da perdere, fa una prova di fuga (5-8). Soverato per non rischiare i playoff deve almeno portare un punto in cascina, allora reagisce, ritrova il pari (11-11) e prende il largo (19-14). Le calabresi cercano di amministrare fino al finale del set che si conclude con un interminabile palleggio e con il punto delle padrone di casa che fissa il punteggio sul 25 a 22 e il risultato del match sul 3 a 1.

Il commento di Coach Nello Caliendo

“Abbiamo tenuto il campo e questo conferma quello che abbiamo dimostrato durante tutta l’annata. Contro le squadre di alta classifica non abbiamo mai sfigurato. C’è mancato anche questa sera il guizzo per essere competitivi ai massimi livelli. Di sicuro a questa squadra è mancato qualcosa ma va comunque fatto un plauso a tutte le ragazze perché per noi quella giocata oggi era una partita che contava poco e comunque abbiamo lottato. Tanto di cappello a questo Soverato che quando ha dato spazio a chi ha giocato meno durante la stagione anche loro sono riuscite a darci filo da torcere. Segno questo che Soverato è un’ottima squadra, attrezzata per arrivare al traguardo a cui è arrivata, ovvero giocarsi i playoff”.

Il tabellino

Volley Soverato – Conad Olimpia Teodora Ravenna 3-1 (25-19, 31-29, 24-26, 25-22)

Soverato: Boriassi 8, Formenti 5, Napodano (L), Aricò 15, Boldini 5, Barbiero 5, Guidi 12, Tanase 13, Saccani, Mangani 8, Riparbelli 5. N.e.: Hurley. All.: Bruno Napolitano. Vice all.: Diego Boschini.

Muri 11, ace 2, battute sbagliate 8, errori ricez. 3, ricez. pos 52%, ricez. perf 31%, errori attacco 11, attacco 41%.

Ravenna: Bacchi 17, Mendaro 14, Gioli 19, Torcolacci 10, Agrifoglio 2, Calisesi, Rocchi (L), Ubertini 4, Lotti 5, Vallicelli 1. N.e: Altini, Aluigi. All.: Nello Caliendo. Vice all.: Francesco Guarnieri.

Muri 12, ace 3, battute sbagliate 11, errori ricez. 2, ricez. pos 44%, ricez. perf 19%, errori attacco 14, attacco 39%.

Note: Durata set: 23‘, 35’, 29‘, 28’; tot. 115‘. Arbitri: Walter Stancati e Christian Palumbo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.