17 aprile 2019 - Ravenna, Cronaca, Società

Innovazione e sostenibilità. A Scienze Ambientali nasce il progetto "Almacompost"

Per ridurre la quantità di rifiuti e produrre compost da utilizzare come fertilizzante naturale

Scienze Ambientali sempre più sostenibile con il progetto Almacompost

Martedì 16 aprile alle ore 13.00 è stata inaugurata la nuova compostiera fornita dal Gruppo Hera in comodato d’uso gratuito presso i Laboratori “Renzo Sartori” in via S. Alberto 163. 

L’idea è nata da due studenti del Corso di Laurea Magistrale in Analisi e Gestione dell’ambiente, Roberta Pulcher ed Edoardo Dolfato, per ridurre la quantità di rifiuti prodotti e produrre compost da utilizzare come fertilizzante naturale (Progetto Almacompost).

L'inaugurazione

All’inaugurazione, oltre ai due studenti promotori, erano presenti la Presidente del Campus di Ravenna, Prof.ssa Elena Fabbri, Romina Piazza, referente del progetto “Multicampus sostenibile” per il Campus di Ravenna e Mattia Lucertini, rappresentante degli studenti dei corsi di Laurea in Scienze Ambientali e Analisi e Gestione dell’Ambiente. Oltre la compostiera è stata inaugurata la pensilina coperta per le biciclette donata dal Comune di Ravenna e installata di recente per sostenere una mobilità più sostenibile degli studenti.

"Non ci fermeremo qui"

“Il Campus di Ravenna - ha dichiarato la Prof.ssa Fabbri -, grazie anche alla presenza dei corsi di Laurea in Scienze Ambientali, Analisi e gestione dell’Ambiente e Biologia marina ha una naturale propensione e competenza in materia di sostenibilità ambientale che si traducono anche in azioni concrete come queste. Il Campus però non intende fermarsi qui, ha intenzione infatti di avviare tutta una serie di attività e azioni sostenibili presso tutte le sedi universitarie di Ravenna”.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.