9 agosto 2010 - Ravenna, Sanità

"Il fabbisogno di sangue non va in vacanza"

L'Ausl: "Per ogni trapianto serve un donatore di organi e otto di sangue"

Nuovo appello dell'Ausl alla donazione di sangue, in vista dei dati critici del 2010, secondo i quali la raccolta e i consumi tendono a coincidere e l’autosufficienza è minata ogni giorno sia per la quantità di sangue necessario sia per particolari gruppi sanguigni.

"A dimostrazione che anche durante il periodo estivo la gente si ammala e ha bisogno di sangue o di interventi chirurgici - spiega l'Ausl - abbiamo alcuni importanti fatti di cronaca legati a incidenti stradali: talvolta, purtroppo, nonostante il grande consumo di sangue trasfuso alla persona che ha subito l’incidente, non si riesce a ridare salute, ma ogni tentativo deve essere fatto".

"In altri casi invece il sistema sangue deve essere orgoglioso e si vuole ringraziare, insieme alle Associazioni AVIS e FIDAS-ADVS, i 104 donatori di sangue, anonimi e volontari, che hanno contribuito alla riuscita di un evento di grande rilevanza avvenuto nei giorni scorsi presso il Centro Trapianti dell’Ospedale S. Orsola. Infatti, in sole 48 ore sono stati eseguiti ben 13 trapianti di organo. Questi pazienti, per essere trapiantati, hanno avuto bisogno complessivamente di 49 concentrati di globuli rossi (filtrati e irradiati), che corrisponde al 25% dell’utilizzo medio giornaliero, 36 plasmaferesi e 3 concentrati piastrinici (da aferesi), che corrispondono alle unità donate giornalmente. Vogliamo ricordare che per ogni trapianto ci vuole almeno un donatore d’organo, ma anche 8 donatori di sangue".

"Questo fatto di cronaca non ha avuto l’eco che avrebbe richiesto, mentre si deve sapere che anche nel nostro territorio provinciale abbiamo persone in attesa di trapianto che potrebbero beneficiarne ed anche per questo dobbiamo fare in modo che, oltre alla copertura del fabbisogno locale di sangue, ci sia anche la possibilità di fornire il nostro contributo. Grazie dunque a tutti questi donatori e donatrici anche da parte degli ammalati che hanno voce per nostro tramite, e che sentono gratitudine per il ritorno alla vita".

"Desideriamo - conclude l'Ausl - infine segnalare a tutti i lettori che anche la buona politica è scesa in campo a fianco dei donatori e delle donatrici: a Ravenna il Sindaco Fabrizio Matteucci è diventato donatore, a Faenza il Consiglio e la Giunta comunale hanno realizzato un gruppo di donatori per favorire la sensibilizzazione della popolazione verso il tema della solidarietà e della gratuità del gesto. Un’azione importante e qualificante, al di là dall’appartenenza politica: nessuno è obbligato a donare e non tutti sono idonei per farlo, ma ognuno di noi può farsi promotore per dare sostanza e qualità alla propria comunità".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.