Al via sabato il Giro d’Italia 2019, il 21 maggio la tappa con partenza a Ravenna

La corsa rosa attraverserà anche Godo, Bagnacavallo, Lugo, Sant’Agata e Massa Lombarda in un percorso completamente pianeggiante

“Ravenna è una città frizzante, ricca di eventi artistici e culturali, che accoglie i propri ospiti nel segno di una tradizionale cortesia e li vizia con piatti tipici gustosi, sempre accompagnati da un buon vino”.Così introduce la sede di tappa il sito web della Gazzetta dello Sport, che prosegue: “Percorrere il centro storico a piedi o in bicicletta è come rivivere una storia millenaria che, partendo dall’epoca romana attraversa l’epoca rinascimentale e giunge sino all’Ottocento, quando la città fu riscoperta da visitatori celebri quali Lord Byron, Oscar Wilde, Sigmund Freud e Gustav Klimt. Oltre alla straordinaria ricchezza del suo patrimonio monumentale, i pochi chilometri che la separano dalla costa adriatica rendono la città una suggestiva meta di relax, divertimento e un luogo ideale per passeggiare immersi nella natura”.

Questo sarà il panorama di partenza della decima tappa della 102esima edizione del Giro d’Italia, che prende il via sabato 11 maggio da Bologna, con la cronoscalata verso San Luca e attraverserà l’Italia prima di tornare in Emilia Romagna, proprio in occasione della Ravenna-Modena, in programma martedì 21 maggio dopo il giorno di riposo.

La tappa

Sede di partenza di tappa per l’ottava volta nella storia, ultima era stata nel 2005, Ravenna torna ad ospitare il giro dopo 8 anni: nel 2011 infatti la città era stata protagonista di un arrivo. Il percorso, da Ravenna a Modena per 147 km totalmente pianeggianti, attraverserà tutta la provincia, transitando per Godo, Bagnacavallo, Lugo, Sant’Agata e Massa Lombarda.

La copertina della pagina del sito web della Gazzetta dello Sport dedicato alla decima tappa
La copertina della pagina del sito web della
Gazzetta dello Sport dedicato alla decima tappa

“È la classica tappa corta per velocisti – spiega il direttore della corsa rosa, Mauro Vegni - utile perché dopo il giorno di riposo è sempre un po' complicato ripartire. Era giusto dare spazio agli sprinter anche perché alla fine dei conti le volate saranno 5 o 6 al massimo”.

Il percorso privo di asperità sarà anche certamente l’occasione per esporre al pubblico televisivo del Giro le bellezze della città ravennate. Saranno infatti quasi 200 le emittenti collegate in tutti e 5 i continenti, con un'audience potenziale di oltre 800 milioni di persone.

Partenza e orari

Il via alla tappa è previsto per le 13.45 in Piazza Del Popolo, dove saranno presenti podio e area hospitality, mentre e il paddock dei team e il parcheggio dei bus saranno allestiti in via Carducci e via Santi Baldini, e il villaggio commerciale con gli sponsor sarà in viale Farini.

Le informazioni sul transito nelle località del ravennate

Dopo la partenza il gruppo attraverserà via Diaz, via di Roma, via Cesarea, via Romea, viale Po e via Gramsci, prima di uscire dalla città e dirigersi verso San Marco (passaggio previsto per le ore 14). Tra le 14.10 e le 14.12 i corridori dovrebbero passare da Godo spostandosi sulla s.p. 253 per poi attraversare Bagnacavallo, tra le 14.22 e le 14.25, Lugo, tra le 14.28 e le 14.31, Sant’Agata sul Santerno, tra le 14.34 e le 14.38, e infine, prima di abbandonare la Provincia, Massa Lombarda, tra le 14.39 e le 14.43.

Leggi altro sul Giro d'Italia 2019:

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019