16 maggio 2019 - Ravenna, Eventi

A scuola di educazione stradale con gli Open Day della Polizia Locale

Il 16 e il 17 maggio

Open day sulla sicurezza stradale

Un tema davvero importante e centrale, oggi più che mai, quello dell’educazione stradale: non vi è metodo preventivo più efficacie per conquistare la sicurezza per le strade della città che la buona conoscenza delle norme vigenti.

Ammirevole è l’impegno della Polizia Locale di Ravenna che garantisce la diffusione di tale sapere tra i ragazzi delle scuole, in modo che possano crescere da buoni e responsabili cittadini per non mettere a rischio la propria incolumità e quella altrui.

E’ appunto questo l’obiettivo della nona edizione degli Open Day della Polizia Locale che quest’anno si terranno il 16 e il 17 maggio: due giornate di incontro, divertimento e riflessione sul tema della sicurezza stradale.

La Polizia locale di Ravenna in queste due giornate presenta le proprie attività e i propri servizi a 10 anni dal primo open day, con l’immutato desiderio di diffondere il valore fondamentale della educazione stradale. L’edizione 2019, nel solco della continuità, si proporrà come occasione di incontro, divertimento e riflessione sul tema della sicurezza stradale. L’obiettivo è di proporre sollecitazioni, rivolte agli utenti della strada di ogni età, con uno sguardo particolare verso le scuole, ad adottare uno stile di vita rispettoso di loro stessi e degli altri. Verranno realizzate attività ludico-didattiche con studenti delle scuole del territorio ogni ordine, ripercorrendo alcuni dei progetti che nel corso dell'anno scolastico hanno visto impegnati gli agenti del corpo in una intensa attività di educazione stradale. Nell'occasione saranno consegnati gli attestati di partecipazione agli studenti delle scuole superiori che hanno aderito al progetto “Etilometro con i ragazzi”.

Le parole del Comandante Andrea Giacomini

“A distanza di 10 anni dal primo Open Day – afferma il Comandante Andrea Giacomini -, si consolida, immutato, il valore fondamentale della Educazione Stradale. L’edizione 2019, nel solco della continuità, si proporrà quale occasione di riflessione e di implementazione del processo di mutamento culturale, con sollecitazioni, rivolte agli utenti della strada di ogni età, ad adottare uno stile di vita rispettoso di loro stessi e degli altri.

Open Day significa ‘condivisione’ e ‘confronto’, per la promozione, soprattutto tra le nuove generazioni, di comportamenti utili a diventare utenti più sicuri e consapevoli della strada.

Al centro dell'evento, ancora una volta, sarà posta l’idea di una cultura della sicurezza sempre più ‘diffusa’ e sempre più ‘partecipata’ che coinvolga, in primis, le Scuole e, a seguire, tutti gli utenti della strada. Una preziosa occasione per incontrarsi, divertirsi e riflettere” conclude Giacomini.

Il programma delle due giornate

  • Giovedì 16 maggio dalle ore 9,00 alle ore 12,00 “A scuola di sicurezza” con gli alunni della scuola Pasini Parco dell’Educazione Stradale via Capodistria – Ravenna.
  • Venerdì 17 maggio dalle ore 9,00 alle ore 12,00 “A scuola di sicurezza” con gli alunni di tutte le scuole nei Giardini Pubblici in via Santi Baldini - Ravenna

"Merende nostrane" offerte dalla Coldiretti di Ravenna e Fondazione Campagne Amiche

Trenino elettrico: collegamento gratuito, da e per Giardini Santi Baldini - Piazza Mameli, per la visita al Comando di Polizia Locale.

Gadget per tutti gli intervenuti

Il programma completo è in allegato. 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.