15 maggio 2019 - Ravenna, Economia & Lavoro

LA BCC cresce insieme ai Soci

Chiude con un utile di 15 milioni di euro

Bilancio 2018

Il 18 maggio 2019 l’Assemblea dei Soci della BCC ravennate, forlivese e imolese sarà chiamata all’approvazione del bilancio al 31.12.2018, che si chiude con segno positivo: l’utile conseguito è pari a 15 milioni di euro, in aumento del 65% rispetto al 2017 (9 milioni di Euro), grazie all’incremento del margine primario e del margine da servizi, accompagnato dal contenimento dei costi operativi.

I fondi propri ammontano a oltre 342 milioni di Euro, il prodotto bancario lordo (somma della raccolta e degli impeghi) supera i 7,2 miliardi di Euro; il Total Capital Ratio, indice che esprime la solidità della Banca, è pari al 15,75%, valore abbondantemente superiore a quello richiesto dalla normativa.

La compagine sociale al 31.12.2018 era composta da 29.263 Soci; complessivamente, sono stati più di 1.900 i Soci entrati, a dimostrazione della consolidata fiducia che la nostra BCC riscuote.

“Il risultato conseguito – dichiara il Presidente de LaBCC Secondo Ricci – è migliore rispetto alle previsioni e dimostra ancora una volta la validità delle strategie aziendali; consente, quindi, di proseguire nel sostegno dell’economia locale e delle famiglie. Ricordo, a questo proposito, che la fusione con la BCC di Forlì, avvenuta nel 2017, ha consentito di estendere l’operatività e di aumentare i volumi e le relazioni con la clientela”.

Soddisfazione

Il Direttore Generale Gianluca Ceroni esprime soddisfazione per i dati di bilancio del 2018:

“In un contesto in cui l’attività delle banche sta riscontrando notevoli mutamenti ed innovazioni, la nostra BCC si caratterizza sempre come banca cooperativa locale, che accoglie le istanze delle realtà del territorio. In particolare, i nuovi finanziamenti del 2018 sono stati pari a 450 milioni di Euro, confermando la tendenza dell’anno precedente; il numero delle operazioni si attesta a circa 5.000, evidenziando una robusta ripresa delle erogazioni verso il mondo delle piccole e medie imprese.

L’utile d’esercizio verrà destinato quasi interamente a riserva e ciò contribuirà ad aumentare il patrimonio della Banca a garanzia di Soci e clienti depositanti.

Una significativa quota verrà accantonata al Fondo di mutualità e beneficenza: nel corso del 2019, destineremo a favore del territorio per attività sociali, sportive, culturali, sanitarie, 1 milione e seicentomila Euro, in crescita rispetto al 2018, confermando la nostra vocazione che vede al primo posto il benessere delle persone in un contesto di crescita solidale”.

Il Presidente richiama, quindi, la costituzione del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea:

“Dal 4 marzo 2019 il Gruppo Iccrea ha iniziato la sua operatività: si tratta del primo Gruppo bancario a capitale interamente italiano, detenuto dalle 142 BCC affiliate. La nostra Banca, con una partecipazione di quasi 39 mln di Euro - dopo l’aumento di capitale perfezionato a inizio 2019 - è una delle BCC più significative del Gruppo, con un proprio esponente nel Consiglio di Amministrazione”.

L’Assemblea dei Soci del 18 maggio 2019 dovrà anche procedere al rinnovo delle cariche sociali, un importante appuntamento per i Soci per continuare a condividere le scelte della BCC.

A testimonianza dell’impegno nei confronti del territorio e della collaborazione e prossimità alla comunità locale intervengono: Roberto Marazzi, Direttore Generale Formula Imola Spa e Gianluca Benini, Direttore Fondazione Banco Alimentare Emilia Romagna Onlus. La Banca nell’ambito delle manifestazioni riservate ai Soci da alcuni anni offre la possibilità di prenotare i biglietti per l’evento SBK che si svolge a Imola, consentendo la partecipazione gratuita ad oltre 1.000 Soci ad uno degli eventi più seguiti dagli appassionati di motociclismo. Inoltre, nell’ambito del sostegno alle realtà assistenziali la Banca ha scelto nel 2019 di promuovere, in occasione di tutti gli eventi organizzati dal Comitato Giovani Soci, la realtà del Banco Alimentare con destinazione di una erogazione liberale a favore dell’ente.

Sentori della crescita già nel primo semestre 2018 

Il primo semestre 2018 era già chiuso con un risultato positivo, a conferma delle scelte effettuate. I miglioramenti in termini di efficienza e redditività hanno garantito nel tempo la solidità della Banca grazie al rafforzamento del patrimonio aziendale.

Il Direttore Generale Gianluca Ceroni, mostrò infatti soddisfazione per i dati ottenuti: “La raccolta totale ha raggiunto i 4,8 miliardi di Euro mentre gli impieghi netti si attestano a circa 2,5 miliardi di Euro con un totale dei mezzi amministrati che supera i 7,3 miliardi di Euro.

La nostra Banca ha contribuito, nel primo semestre 2018, al sostegno dell’economia reale, concedendo 1.611 mutui per circa 215 milioni di euro. Di questi, 731 per oltre 80 milioni di euro sono stati erogati per l’acquisto della casa.

Inoltre nel primo semestre 2018, la nostra BCC ha registrato l’ingresso di 1.351 nuovi clienti e di 1.083 nuovi Soci confermandosi come una delle più importanti realtà del credito cooperativo italiano con 132.013 clienti, 29.005 Soci, 600 dipendenti e 65 Filiali.

Positivi anche i risultati commerciali conseguiti dal nostro istituto nel primo semestre 2018, che hanno visto un incremento della raccolta gestita di oltre 30 milioni di Euro, accompagnato da ottimi risultati nella diffusione dei canali virtuali, a dimostrazione della capacità della Banca di adeguarsi ai cambiamenti del mercato.

L’utile netto è pari a circa 5,2 milioni di Euro ed è stato ottenuto in un contesto di forti cambiamenti legati all’introduzione dei nuovi principi contabili IFRS9, alla costituzione dei nuovi gruppi bancari cooperativi e ad ulteriori perdite determinate dai contributi a suo tempo erogati per il risanamento di BCC in crisi. Si conferma, inoltre, la forte attenzione della Banca alla gestione del credito deteriorato con accantonamenti nettamente superiori a quelli medi del sistema bancario e un piano di cessione, in parte già realizzato, che consentirà una maggiore efficienza nell’operatività ordinaria".

Anche il Presidente Secondo Ricci mostrò soddisfazione per i dati semestrali: “A un anno dalla fusione con la Banca di Forlì i risultati conseguiti confermano la lungimiranza delle scelte effettuate”. Ricci, inoltre, sottolinea l’impegno della BCC verso il territorio che si concretizza con lo stanziamento, per l’anno in corso, di 1,5 milioni di Euro destinati ad erogazioni a favore delle iniziative sociali, assistenziali e culturali delle aree in cui opera la nostra Banca".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.