26 maggio 2019 - Ravenna, Arte

Prestigioso 1°Premio "Arte Astratta" alla pittrice ravennate Liliana Scocco Cilla

Splende a Roma al Premio "Capitolium 2019" per i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci

La ravennate Liliana Scocco Cilla splende al "Capitolium 2019"

A Roma, Palazzo Maffei Marescotti, Premio "Capitolium 2019" indetto dalla  Galleria "La Pigna", in commemorazione dei 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, sono esposti i capolavori degli artisti contemporanei.

Prestigioso 1° Premio  "Arte Astratta" alla pittrice Liliana Scocco Cilla, ravennate di adozione, che espone in tutto il Mondo dagli Emirati Arabi, all'America e ai Paesi Europei, riscuotendo successi e riconoscimenti di grande prestigio.

La fondatrice del Digitalismo 

Presente da anni nei più importanti cataloghi e riviste d'arte italiani e mondiali, così come è presente in importanti Musei e collezioni private, Liliana Scocco Cilla ha fondato la nuova corrente del "Digitismo", tecnica pittorica che non prevede l'uso del pennello o spatola, ma l'apposizione del colore direttamente sulla tela con le dita, senza disegno preparatorio, per non creare distacco tra materia e sentimento creativo.

Il "Digitismo" si rivela come un arte molto attuale e contemporanea in un mondo che comunica letteralmente "sulle dita".

Liliana Scocco Cilla dichiara di essere onorata di portare, con la sua arte,  il nome della città di Ravenna in tutto il mondo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi