27 maggio 2019 - Ravenna, Cultura

Consegnate le borse di studio Rotary Club Ravenna agli studenti dell'Agrario “Perdisa”

Il presidente Zinzani: "Stiamo investendo sul nostro futuro"

Luppolo, pomodori e funghi: i vincitori del contest Agricoltura 4.0

Si è tenuto presso l’Aula Magna dell’Istituto Tecnico Agrario “Perdisa” la cerimonia della consegna delle borse di studio Rotary Club Ravenna agli studenti risultati vincitori del contest Agricoltura 4.0.

Nel corso di un convegno tenutosi ad ottobre sulle nuove tecnologie applicate alla innovazione in agricoltura, il Rotary Club Ravenna, presidente Gian Piero Zinzani, propose agli studenti di sviluppare i temi di loro maggiore interesse con ricerche e successive presentazioni multimediali. Gli studenti si sono poi organizzati in gruppi e hanno prodotto vari elabortati, fra i quali una giuria di esperti (insegnanti e tecnici) ha decretato vincitori Marta Bellosi, Giorgia Baiano e Matilde Bonazzi con un video dedicato alla produzione del luppolo. Seconde classificate Carlotta Moncada, Sara Ghirardelli e Letizia Pieroni, con una ricerca sulla coltivazione del pomodoro, in Romagna ed in Sicilia; terzi classificati Luca Bandini e Mattia Guberti con un lavoro sui funghi.

2° premio a Carlotta Moncada, Sara Ghirardelli e Letizia Pieroni

"Stiamo investendo sul nostro futuro"

“È la 5^ edizione di questo contest che il Rotary Club Ravenna organizza assieme all’Istituto Agrario “Luigi Perdisa”, nel tempo sono state erogate borse di studio per oltre diecimilaeuro, ma la gioia più grande è sapere che stiamo investendo sul nostro futuro, su giovani che si mettono in gioco con l’aiuto di insegnanti straordinari” ha dichiarato il Presidente Gian Piero Zinzani.

3° premio a Luca Bandini e Mattia Guberti

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.