7 giugno 2019 - Ravenna, Cronaca, Cultura

Restaurata e ricollocata la lapide dedicata a Suor Beatrice Alighieri in Santo Stefano degli Ulivi

L’intervento a cura delle Consorti dei Rotary Club di Ravenna

Sarà restituita alla città domani, sabato 8 giugno, alle 11.30, la lapide dedicata a Suor Beatrice Alighieri in Santo Stefano degli Ulivi, che era stata rimossa perché ormai illeggibile per essere restaurata, a cura dei Gruppi Consorti del Rotary Club Ravenna e del Rotary Club Ravenna Galla Placidia.

Nell’occasione saranno presenti l’Assessora Elsa Signorino ed il Comandante del Corpo di Polizia Locale, Andrea Giacomini, nonché i Presidenti del Rotary Club Ravenna Gian Piero Zinzani e consorte Paola Succi e del Rotary Club Ravenna Galla Placidia Paolo Bassi e consorte Antonella Gatta. Verrà inoltre presentato un opuscolo preparato per l’occasione dalla consorte Claudia Giuliani Tagiuri.

La storia

È consuetudine indicare nell’8 giugno 1290 la data in cui Beatrice Portinari morì a soli 24 anni, lasciando Dante in profonda crisi. Della figlia di Dante, Antonia, si sa poco o nulla, ma pare proprio che – “INDIGNATA DELLE NEQUIZIE DEL MONDO” - si fece monaca in Santo Stefano degli Ulivi, con il nome di Suor Beatrice. Nel 1864 Filippo Mordani dettò una lapide in memoria, che fu posta sul muro dell’ex convento, ma nel 2019 quella lapide risultava ormai del tutto illeggibile: da qui la scelta di restaurarla.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi