3 luglio 2019 - Ravenna, Economia & Lavoro, Società

A Ravenna spiagge sostenibili e plastic free con la campagna #Ilmaredicebasta

Accordo triennale fra Comune, Hera e Cooperativa Spiagge per liberare i lidi da plastica e mozziconi di sigaretta

Sottoscritto nella mattinata di oggi, mercoledì 3 luglio, in municipio fra Comune, Hera e Cooperativa Spiagge l’accordo “Il mare dice basta” per contrastare il fenomeno del marine litter (abbandono di rifiuti in spiaggia e in mare) e liberare le spiagge dalla plastica e dai mozziconi di sigaretta. Numerose le azioni di prevenzione: dalla massiccia campagna di informazione, alle ordinanze e ai portacenere portatili, alle iniziative presso le attività balneari e le scuole

Quello del marine litter (abbandono di rifiuti in mare) è un fenomeno di portata mondiale; la cosa positiva è che può essere contrastato anche con azioni di portata locale che, se moltiplicate in un circuito virtuoso, possono avere effetti significativi.

Un accordo a tre per una spiaggia e un mare più puliti

Partendo da questi presupposti è stato sottoscritto questa mattina, alla presenza del sindaco di Ravenna Michele de Pascale, degli assessori all’Ambiente Gianandrea Baroncini e al Turismo Giacomo Costantini, del direttore della Cooperativa Spiagge Riccardo Santoni e del direttore servizi ambientali di Hera Antonio Dondi, un accordo triennale per l’adesione alla campagna Plastic Free del ministero dell’Ambiente. L’accordo prevede la promozione di azioni mirate alla salvaguardia dell’arenile e del mare.

Le attività contenute nel documento riguarderanno le tre stagioni balneari 2019, 2020 e 2021 e consentiranno ai tre partner di collaborare, ognuno per le proprie specificità e competenze, per favorire livelli di alta tutela ambientale anche nei periodi di maggiore afflusso turistico.

Gli impegni dei tre partner

Il Comune di Ravenna ha lanciato la campagna #Ilmaredicebasta, nella quale rientreranno tutti i progetti previsti e concordati in riferimento al protocollo d’intesa, a cui potranno aggiungersi, utilizzando lo stesso slogan, altre iniziative concordate, realizzate da scuole, associazioni, ecc.

Per la prevenzione dell’abbandono dei mozziconi l’Amministrazione comunale emetterà un’ordinanza che sancisce il divieto di fumo lungo la battigia e nello specchio acqueo antistante e l’obbligo per i fumatori in spiaggia di avere con sé un contenitore per i mozziconi. In fase di avvio del progetto, saranno forniti portacenere portatili (coni di carta/astucci) alla Polizia Locale per la loro distribuzione in spiaggia o negli uffici di informazione e accoglienza turistica, affiancando azioni di moral suasion alle sanzioni per comportamenti errati.

Sono previste inoltre collaborazioni con associazioni, fondazioni, enti di ricerca che organizzeranno progetti ed eventi specifici dedicati alla riduzione di consumi di plastica e alla sensibilizzazione sull'inquinamento provocato dai mozziconi di sigaretta, alla raccolta di rifiuti sull'arenile e alla diffusione della conoscenza dell’ecosistema marino.

Nell’ambito dell’educazione alla sostenibilità ambientale, verranno attivate offerte formative didattiche rivolte agli istituti secondari di primo e secondo grado, con specifici progetti e attività ispirate dal recente movimento Fridays for future.

La Cooperativa Spiagge Ravenna effettuerà una mirata campagna di sensibilizzazione e informazione presso gli stabilimenti balneari, coinvolgendo i gestori degli stabilimenti balneari, tramite la distribuzione dei materiali e messaggi audio da diffondere in spiaggia, che evidenzino i comportamenti errati e le relative sanzioni per chi abbandona sull’arenile mozziconi di sigaretta e oggetti di plastica o di piccole dimensioni in generale; personalizzerà le 75 torrette di salvataggio; distribuirà oltre 50.000 coni portacenere di cartoncino da consegnare ad ogni cliente per evitare l’abbandono di mozziconi di sigarette in spiaggia e organizzerà aperitivi plastic free. Ma soprattutto impegnerà i propri associati a ridurre il consumo di materiale plastico usa e getta (piatti, cannucce, bicchieri eccetera) del 30% nel 2019; del 50% nel 2020; del 100% nel 2021.

Hera, gestore dei rifiuti urbani realizzerà la “vestizione” di contenitori per il conferimento della plastica e degli altri rifiuti raccolti in mare con lo slogan della campagna #Ilmaredicebasta; ampliando un progetto nato da HeraLAB, il laboratorio di idee attivo a Ravenna dal 2013 che coinvolge vari stakeholder del territorio al fine di promuovere idee e soluzioni volte a migliorare la sostenibilità ambientale e sociale dei servizi erogati ai cittadini; promuoverà progetti e iniziative per incentivare presso esercizi pubblici (ristoranti, bar e stabilimenti balneari) il consumo dell’acqua del rubinetto e per ridurre l’utilizzo delle bottiglie in plastica. Inoltre organizzerà, in collaborazione con la Cooperativa Spiagge, un evento di approfondimento scientifico sulle tematiche oggetto dell’accordo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019