24 luglio 2019 - Ravenna, Politica

L’assessora ravennate Ouidad Bakkali diventa vicesegretaria regionale del Partito Democratico

È stata nominata nella nuova segreteria di Paolo Calvano

L’assessora ravennate Ouidad Bakkali è stata nominata vicesegretaria del PD dell’Emilia-Romagna nella nuova segreteria istituita da Paolo Calvano.

“Ringrazio il segretario Calvano  - ha spiegato Bakkali - e la comunità regionale del partito per questo atto di fiducia nei miei confronti. Il lavoro da fare è tanto e complesso in questa fase delicata per la nostra Regione che dovrà affermare nei prossimi mesi un'identità chiara sui temi che l'hanno resa la miglior Regione d'Italia su tanti versanti , ma soprattutto a partire da quello della cura delle persone. Il modello di buon governo emiliano romagnolo va difeso nei suoi valori fondanti, migliorato laddove necessario e rilanciato verso le sfide del futuro”.

“Siamo soddisfatti di questa nomina – ha dichiarato il segretario del PD provinciale Alessandro Barattoni– che premia e valorizza le competenze e la passione di Ouidad per la politica e l’amministrazione. Questo incarico è motivo di orgoglio per la nostra federazione e per tutto il partito regionale. Sono certo che Bakkali contribuirà a costruire proposte serie e credibili, in grado di rispondere alle sollecitazioni dei cittadini e alle attese delle persone, delle famiglie e delle nostre comunità. In questo momento è importante rendere il nostro partito plurale, capace di essere al fianco di tutti, ma soprattutto di chi fa più fatica e oggi è più fragile ed esposto. Nei prossimi mesi ci attendono sfide importanti. Le auguriamo buon lavoro e lo estendiamo anche a tutti i componenti della nuova segreteria”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.