11 agosto 2019 - Ravenna, Sport

A Verona contro il Chievo il Ravenna FC cerca il pass per il terzo turno di Coppa Italia

La strada del Ravenna passa da Verona, dove in una assolata domenica estiva cercherà l il pass per il terzo turno di TIM CUP. Per ottenerlo servirà una vera e propria impresa contro un Chievo Verona che, fresco di retrocessione dalla massima serie, vuole essere solo di passaggio in cadetteria.

Nei veneti il Ravenna ritroverà quel Salvatore Esposito che nei sei mesi passati a Ravenna ha saputo conquistare la tifoseria giallorossa, che ricorda ancora con gioia il gol su punizione all’ultimo fiato di Ravenna - Triestina o il gol vittoria a Rimini nel derby della scorsa stagione. Un legame che ha portato alla ribalta il talento di Castellammare, che grazie a queste prestazioni ha conquistato la maglia azzurra ai mondiali Sub20.

Chievo Verona - Ravenna FC sicuramente sarà una partita speciale per il Luciano Foschi, che, proprio con i clivensi, ha vissuto due anni come vice di Domenico Di Carlo nelle annate tra il 2010 ed il 2012.  Il tecnico giallorosso dovrà rinunciare a Papa sulla via del recupero e Nocciolini che è reduce da un piccolo problema al ginocchio per uno scontro contro la Sanremese.

Foschi in conferenza stampa pre partita analizza così il match di domenica: “Sulla carta è una partita proibitiva, ci sono tante cose che fanno presagire che domani noi si possa essere una vittima predestinata. Questo però è tutto sulla carta. Noi vogliamo andare là e farci valere, a giocarci la nostra partita. Sappiamo quali saranno le difficoltà, ma ci siamo preparati bene, e siamo convinti di potere andare la e dire la nostra. Dal punto di vista psicologico dobbiamo migliorare, e questo è l’appuntamento giusto. Abbiamo qualche acciacco, ma chi li sostituirà avrà una grande vetrina e sarà ancora più motivato per conquistare la maglia, qui non ci sono gerarchie, chi sta meglio gioca. Non pensiamo al Cagliari, siamo concentrati su una partita proibitiva come quella domani, come dice qualcuno: non succede, ma se succede…noi siamo lì! Dal punto di vista personale con il Chievo sicuramente ho vissuto una bella parte della mia carriera, l’esordio in serie A, faccio fatica a citare un solo episodio o ricordo, domani sarà l’occasione per abbracciare tanti amici.”

I Convocati

Portieri: 22 Matteo Cincilla (’94), 1 Andrea Spurio (’98)

Difensori: 2 Davide Grassini (’00), 14 Alessandro Maltoni (’01), 25 William Jidayi (’84), 4 Stefano Pellizzari (’97), 17 Giacomo Nigretti (’99), 11 Ermes Purro (’99), 3 Niccolò Ricchi (’00), 5 Matteo Ronchi (’96), 23 Alex Sirri (’91)

Centrocampisti: 15 Michael D’Eramo (’99), 21 Marco Fiorani (’02), 20 Enrico Sabba (’98), 10 Alfonso Selleri (’86), 24 Vincenzo Mustacciolo (’00), 8 Martorelli (’99)

Attaccanti: 19 Szymon Fyda (’96), 11 Simone Raffini (’96), 26 Simone Mancini (’01)

Abbonamenti

Mentre sono stati assegnati i numeri di maglia temporanei in attesa della chiusura del mercato, si è chiusa con un grande risultato la fase di prelazione della campagna abbonamenti, che in sole due settimane ha visto ben 671 abbonamenti sottoscritti. Un successo che denota la fiducia della tifoseria nei confronti di una società che anno dopo anno ha saputo dare credibilità ad un progetto sempre più consolidato ed ambizioso.

Un numero che confrontato con l’andamento della passata stagione, dove nelle prime due settimane furono emesse solo 241 tessere, ottiene ancora più risalto e permette di guardare con ancora più ottimismo al futuro. La speranza di trovare uno stadio Benelli sempre più affollato e pronto a sostenere la squadra in un campionato che si prospetta estremamente affascinante. Una partenza a razzo giustificata dagli ottimi risultati della squadra nei primi impegni stagionali e dalle promozioni attivate nei confronti degli abbonati alla scorsa stagione. Da lunedì parte la seconda fase di vendita libera, dove anche i nuovi abbonati potranno sottoscrivere la propria tessera stagionale e non perdersi neanche un minuto della propria squadra del cuore.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019