21 agosto 2019 - Ravenna, Cronaca, Cultura

Studi musicali, Istituto “Giuseppe Verdi”: aperte le iscrizioni

Fino al 10 settembre

Fino al 10 settembre, fa sapere il Comune, sono aperte le iscrizioni ai corsi accademici e propedeutici dell'Istituto superiore di studi musicali “Giuseppe Verdi” di Ravenna. Dal prossimo anno accademico, oltre alle classi di Composizione, Pianoforte, Violino, Viola, Violoncello Contrabbasso, Chitarra, Flauto, Oboe, Clarinetto, Fagotto, Corno, Tromba, Trombone e Sassofono saranno attive anche le classi di Percussioni e Canto. La nascita della classe di Canto è una significativa evoluzione dell'offerta formativa dell'istituto, che completa la sua peculiare ricerca rivolta alla composizione per il teatro musicale e ai nuovi linguaggi contemporanei. Fondere l’antico con la contemporaneità è la nuova traccia che la scuola sta seguendo. Il Verdi è coinvolto anche in importanti sinergie con altre istituzioni, come la nascita dell'orchestra A.V. Romagna, che si esibisce con successo all'interno di un fruttuoso progetto con le istituzioni musicali di Cesena e Rimini. Si sono avviate inoltre nuove collaborazioni con i licei musicali di Forlì e Bologna, con le scuole medie ad indirizzo musicale della Romagna. Recenti sono anche le collaborazioni con il Museo d’arte della città di Ravenna, con il Museo Nazionale di Ravenna, Ravenna Teatro, Ravenna Manifestazioni e l’Università di Bologna. Con questi soggetti si sono aperti nuovi percorsi condivisi per concerti, conferenze, integrazioni a spettacoli teatrali, stagioni liriche e mostre d'arte, per valorizzare reciprocamente i propri saperi e offrire agli studenti nuove possibilità di crescita.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.