24 agosto 2019 - Ravenna, Sport

Inizia il campionato, il Ravenna Fc sfida la Fermana

Gara in trasferta per i giallorossi

"Dopo una lunga attesa è il momento di iniziare a dare peso ai punti e risultati, chiudere il capitolo del calcio estivo e dare il là ad una stagione che si preannuncia tanto difficile quanto ricca di fascino". Questo il commento del Ravenna Fc alla vigilia della prima gara di campionato. E il primo banco d’esame per la squadra di Foschi è rappresentato dalla trasferta contro la Fermana, avversario che i giallorossi ben conoscono avendolo affrontato diverse volte negli ultimi anni, a partire dalla poule scudetto dell’anno della promozione. Il Bruno Recchioni di Fermo, è uno stadio nel quale le statistiche sorridono al Ravenna, che a livello professionistico non ha mai perso, collezionando 3 pareggi ed una vittoria, la scorsa stagione per 2 a 0. Le statistiche però non danno punti, e dall’altra parte ci saranno i padroni di casa sicuramente determinati a volere ribaltare questi numeri. I canarini sono squadra arcigna, che ha fatto dell’attenta difesa la sua arma migliore in questi anni, ma in questa sessione di mercato si è lavorato per migliorare la vena realizzativa, è tornato Petrucci ed è arrivato Bacio Terracino, elementi di spessore da tenere sicuramente sotto controllo, rilevano i giallorossi.

Il Ravenna arriva a questa gara con il solo Sabba ancora fermo per il problema alla caviglia, ma ha recuperato Papa e Nocciolini, che, seppur non nella migliore condizione, potranno rappresentare un’arma in più a disposizione del tecnico.

Proprio Luciano Foschi in conferenza stampa presenta così la gara: “Domani c’è la Fermana che per noi è la squadra più forte del mondo, quindi vogliamo andare a Fermo per cercare di fare la nostra, partita, dettare le nostre condizioni, mettere in campo le nostre capacità. Sappiamo che loro sono una squadra organizzata, che vorrà fare valere il fattore campo in quella che sarà anche una cornice di pubblico importante. Sappiamo tutte queste cose, ma noi ci siamo preparati al meglio. Siamo pronti dal punto di vista fisico e tattico, magari qualche giocatore è un po’ indietro di condizione, ma la maggior parte della squadra ha svolto tutta la preparazione come si deve. Ho detto ai ragazzi di lottare su ogni pallone, dare il massimo e sudare per questa maglia. Domani voglio vedere una squadra che si comporti come tale, soprattutto determinata a volere portare a casa un risultato importante.”

Direttore di gara: Davide Di Marco (Ciampino) Assistenti: Francesco Valente (Roma), Francesco Rizzotto (Roma 2)

I convocati:

Portieri: 22 Matteo Cincilla (’94), 1 Andrea Spurio (’98)

Difensori: 2 Davide Grassini (’00), 25 William Jidayi (’84), 4 Stefano Pellizzari (’97), 17 Giacomo Nigretti (’99), 11 Ermes Purro (’99), 3 Niccolò Ricchi (’00), 5 Matteo Ronchi (’96), 23 Alex Sirri (’91)

Centrocampisti: 15 Michael D’Eramo (’99), 21 Marco Fiorani (’02), 10 Alfonso Selleri (’86), 24 Vincenzo Mustacciolo (’00), 8 Carlo Martorelli (’99), 27 Salvatore Papa (’90)

Attaccanti: 19 Szymon Fyda (’96), 11 Simone Raffini (’96), 26 Giuseppe Giovinco (’90), 9 Manuel Nocciolini (’89)

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.
Maratona di Ravenna Ravenna Città d'arte, edizione 2019