10 settembre 2019 - Ravenna, Faenza, Lugo

Dalla Regione finanziamenti per la diffusione della conoscenza dell’Unione europea

Rontini (Pd): “Finanziati interventi per quasi 40mila euro nel ravennate”

Un sostegno pubblico a chi diffonde sul territorio la consapevolezza dell’essere cittadini europei e il ruolo dell’Unione Europa nella vita di tutti. A questo mira, tra le altre cose, la legge regionale 16 del 2008, ai sensi della quale la Regione Emilia-Romagna ha di recente messo a disposizione 280mila euro per progetti di Enti locali, associazioni e fondazioni.

“Si tratta di un impegno concreto – spiega la consigliera Pd Manuela Rontini – che la nostra Regione rinnova ogni anno per promuovere iniziative dedicate alla diffusione della conoscenza dell’Unione europea e alla sensibilizzazione delle persone, a partire dai più giovani, sui diritti e doveri che derivano dall’essere cittadini europei”.

In provincia di Ravenna sono due i Comuni che hanno ottenuto il contributo, assieme ad un’associazione faentina, per progetti presentati sull’avviso pubblico che era stato pubblicato a fine giugno.

“Nel nostro territorio arriveranno più di 39.500 euro – prosegue la consigliera regionale Rontini –. Nello specifico, al Comune di Ravenna, per il progetto “EuRoPe 2019. Attraverso il Muro”, andrà un contributo di 15.600 euro, mentre al Comune di Russi, per “Europe no more fake. Europa e informazione”, andranno 5.040 euro. Infine, al Teatro Due Mondi, arriverà un contributo di 18.867 euro per il progetto “Mauerspringer”, festival che proprio in questi giorni sta riempiendo le piazze dei sei Comuni della Romagna Faentina, con laboratori, performance e spettacoli teatrali pensati per diffondere i valori dell’integrazione europea”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.